Fisioterapia per tutti

Post recenti

Pagine: 1 [2] 3 4 5 6 7 8 9 10
11
Fisioterapia sportiva / Re:Lesione Legamento Collaterale Mediale
« Ultimo post da lnd1965 il Gennaio 24, 2018, 12:28:59 pm »
Scusi, volevo dire alla destra della rotula
12
Fisioterapia sportiva / Re:Lesione Legamento Collaterale Mediale
« Ultimo post da lnd1965 il Gennaio 24, 2018, 11:41:58 am »
Grazie mille dottore. Il punto esatto è alla sinistra della rotula ed un po’ più in basso (ginocchio sinistro).
Quindi lei dice che é normale avere ancora dolore al tatto, oltre che ai movimenti laterali chiaramente.
In ogni caso ho fatto ieri, su suggerimento del fisioterapista, una sessione di ultrasuoni (ahi che dolore) a cui seguiranno 3-4 sedute di laser. Creda possa andar bene?
13
Fisioterapia sportiva / Re:Lesione Legamento Collaterale Mediale
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Gennaio 23, 2018, 03:12:04 am »
Ind1965,
Purtroppo non mi dici esattamente la parte che ti fa male, ma immagino che l'ortopedico ti abbia parlato di questo legamento.
Considera che è un legamento che generalmente non si opera, quindi bisogna che recuperi in altro modo.
L'attività fisica va bene, ma meglio se sei seguito da un fisioterapista.
Eviterei il tutore, non serve.
Si, i tempi di recupero medi sono di circa un mese abbondante, quindi ormai dovresti riprenderti, ma non prendere mai questi dati come il vangelo.
Ci sono profonde differenze tra le persone.
In ogni caso, se vedi che non passa ci sono tante terapie fisiche ed esercizi che puoi fare.
Nel mio ambulatorio generalmente si effettua la laserterapia per questi infortuni, puoi parlarne con il tuo ortopedico.
Il laser agisce bene sui tendini e sul tessuto connettivo.



14
Fisioterapia sportiva / Lesione Legamento Collaterale Mediale
« Ultimo post da lnd1965 il Gennaio 22, 2018, 04:11:27 pm »
Gentile dottore,

in una partita amatoriale di calcio a 11 del 9 dicembre 2017 a seguito di una scivolata avvertivo un leggero dolore al ginocchio (la gamba sinistra è rimasta "sotto" e evidentemente ha avuto un piccolo movimento innaturale), tuttavia riuscivo a terminare la partita (circa 20 minuti). Subito dopo la doccia il dolore aumentava e ho messo del ghiaccio. La sera il ginocchio si era leggermente gonfiato e ho indossato un tutore per evitare movimenti laterali, continuando la terapia del ghiaccio. Il giorno successivo mi sono recato dall'ortopedico il quale a seguito di manipolazioni e controlla diagnostica lesione non grave del collaterale con consiglio di portare ancora il tutore per 4 giorni. Dopo quattro giorni rivado dall'ortopedico e constatiamo la capacità di deambulare normalmente (leggero dolore) e viene prescritto riposo assoluto fino al 27 dicembre abbandonando il tutore. Dal 27 dicembre riprendo leggerissima attività fisica (cyclette 30 minuti senza resistenza e corsa su erba per massimo 10 minuti) a giorni alterni. Il dolore durante gli esercizi è limitatatissimo, trattasi più di fastidio, mentre eventuali movimenti laterali provocano dolore. Vist la condizione rivado dall'ortopedico in data 13 gennaio il quale mi consiglia ancora riposo assoluto. Ad oggi la situazione non tende a migliorare, nel senso che deambulo tranquillamente senza alcun dolore, salgo le scale senza problemi ecc, però avverto dolore ancora al tatto con la parte interessata (parte interna del ginocchio), in pratica se effettuo una pressione sull'osso sento un dolore forte. Altro problema è quello relativo al fatto che dopo aver tenuto il ginocchio nella stessa posizione (steso o piegato a circa 90 gradi) per molto tempo avverto un dolore interno se successivamente provo a piegarlo (questa cosa accade soprattutto dopo aver dormito). Infine anche se vado in iperestensione ancora sento una fitta, sempre nella parte interna.
Detto questo la mia preoccupazione è che non riesca a ritornare a fare alcuna attività fisica tranquillamente, dato che ho letto che solitamente queste lesioni guariscono dopo 4-6 settimane mentre io avverto ancora diversi problemi. Secondo lei è possibile che sia qualcosa di diverso? O siamo ancora nei tempo prestabiliti per il recupero? Inoltre, è normale che considerato l'infortunio abbia dolore al tatto nella parte interessata?

Grazie
15
Fisioterapia Ortopedica / Re:mal di schiena dolore notturno
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Gennaio 21, 2018, 02:12:27 am »
Bruno,
da fisioterapista quello che ti posso dire è di metterti sul fianco prima di alzarti dal letto, senza fare "un esercizio di addominali".
Per il materasso non saprei, personalmente mi trovo meglio su uno duro, ma se tu preferisci uno morbido, è una cosa soggettiva.
Considera però che il materasso memory funziona diversamente da quelli normali.
16
Fisioterapia Ortopedica / Re:mal di schiena dolore notturno
« Ultimo post da bruno128 il Gennaio 20, 2018, 09:52:47 am »
Grazie Massimo,
No non ho problemi di digestione.
Per il materasso succede questo:

A Genova Ho cambiato materasso vecchio con uno nuovo in memory rigidità 50 (una via di mezzo tra rigido e morbido) quando vado a dormire tutto bene, poi quando mi sveglio dopo circa 5 o 6 ore di sonno per andare in bagno, mi sveglio con schiena a posto vado in bagno e quando ritorno e mi corico solo in quel momento piano piano mi inizia a dare fastidio stando supino. Come se il materasso fosse diventato più rigido. Quando sono a Milano x lavoro in una casa in affitto ho dormito in casa con materasso tempur che mi sembrava più morbido (materasso più basso e di fatto posato sul pavimento). Con quel materasso quando ritornavo a letto il fastidio era impercettibile. Ora pensavo di farmi cambiare il materasso che ho comprato con uno più morbido rispetto a 50 di quello comprato. Lei cosa ne pensa?
17
Fisioterapia sportiva / Re:Ernia L5-S1
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Gennaio 19, 2018, 01:15:49 am »
Onizeta,
Bravo, l'attività fisica è fondamentale, anche l'alimentazione è importante.

Per le infiltrazioni, si è normale, all'inizio molti pazienti mi dicono che fa più male.
18
Comunque colgo l'occasione per ringraziarla della sua disponibilità e professionalità.
19
Salve Dottore,
scusi il disturbo ancora.

L'osso del pube non fa male, non fa male al pube in generale.

La cosa che ho notato è che facendo l'esercizio stretching "farfalla" mi fa male la parte alta/verso l'interno della coscia sinistra, esattamente in alto dove inizia il muscolo, attaccato al bacino.. come se ci fosse qualcosa che blocca l'apertura dell'anca. Sento comunque tirare leggermente di più anche gli adduttori..

E' strano, sono abbattuto perchè 1 è capitato da un giorno all'altro. 2 vado avanti da due mesi 3 ho iniziato attività fisica solo da settembre.. e già sto male! Ho sempre fatto nuoto e da piccolo facevo ginnastica artistica.. non sono proprio a secco di sport. Ho un fisico longilineo per cui sovrappeso è impossibile che sia
20
Fisioterapia sportiva / Re:Ernia L5-S1
« Ultimo post da Onizeta il Gennaio 16, 2018, 11:43:03 am »
La ringrazio molto per la risposta.
No, non riscontro i problemi riportati sotto. La mia attivitá fisica, per quanto limitata dai miei problemi,
é continua e la mia forza non é calata (anche nelle gambe)
Cerco di abbinare il lavoro in palestra ad attivitá cardio (cyclette o tappetto, ovviamente solo camminata media/veloce)
A parte il dolore, che é piú o meno intenso, il problema rimane non riuscire a rimanere seduti.
L'ortopedico mi ha consigliato di evitare sedute osteopatiche in quanto non efficaci, ma io posso dire che in passato
mi sono rivolto diverse volte ad osteopati per problemi di altro genere e ne ho sempre ricavato benefici (seppur minimi)
A questo punto chiederó anche il parere di un altro ortopedico.
Ieri, dopo le due iniezioni di anti infiammatorio, ho sofferto come un cane per quasi 9 ore e neanche un antidolorifico ha aiutato.
Pagine: 1 [2] 3 4 5 6 7 8 9 10