Fisioterapia per tutti

LESIONE BICIPITE FEMORALE

LESIONE BICIPITE FEMORALE
« il: Settembre 13, 2010, 10:34:18 am »
Buongiorno,
A metà maggio nel ultima partita di campionato ( di calcio ) a pochi minuti dalla fine ho sentito un piccola fitta nella parte bassa del bicipite femorale sx facendo uno scatto.
Questa non mi ha impedito di concludere la partita.
Fino a metà luglio sono rimasto completamente fermo tranquillo del fatto che in 2 mesi anche se ci fosse stata una piccola lesione sarebbe passata.
A metà luglio quindi ho iniziato con della corsa lenta e streccing,
A fine luglio ho provato a fare una partitella in un torneo, ma ad uno scatto deciso ho sentito subito tirare leggermente il muscolo nella parte interessata.
A questo punto il giorno dopo ho deciso di presentarmi in un centro molto noto di fisioterapia a Parma dove dopo i miei racconti ed una visita mi è stata consigliato di eseguire 10 sedute di ipotermia perché secondo loro c’era stata una lesione.
Il 12 agosto quando ancora mi restavano 3 sedute di ipotermia ho eseguito un ecografia dove sono stati riscontrati esiti cicatrizzali di 0,8 mm ( quindi la lesione era già in via di guarigione ).
Nel frattempo ho ripreso con corsa lenta, streccing senza dolore, e rinforzo del bicipite femorale tramite elastico.
Dopo 2 settimane giuste dalla prima eco ho rifatto un'altra ecografia di controllo che ha avuto esito completamente negativo ( non si vedeva più niente ).
Con questo esito di conseguenza il mio fisioterapista mi ha detto che clinicamente ero guarito.
Martedì 7 settembre ho ripreso la preparazione con la mia squadra.
Curo molto il riscaldamento e lo streccing, ma quando scatto diciamo al 95% sento che il muscolo ha ancora qualcosa che non va ( come se si contraesse un po’ ).
Io quindi ho paura di lesionarmi nuovamente il muscolo.
E normale tutto questo o saranno sorte complicazioni ?
E possibile che l’ultima ecografia non abbia individuato aderenze o fibrosi varie ?
La ringrazio in anticipo per un suo gentile consiglio.

Saluti
Daniele


Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #1 il: Settembre 13, 2010, 10:36:48 pm »
Daniele,
Quando dall'ecografia non si vede più il buco, ma solo l'esito cicatriziale vuol dire che la lesione è guarita.
Il tessuto fibroso cicatriziale si forma come la cicatrice sulla pelle dopo un graffio.

Credo che hai sbagliato a scrivere la terapia svolta: Ipotermia, credo invece che tu abbia fatto l'Ipertermia che si utilizza anche in questi casi.

E' possibile sentire dolore nella zona precedentemente lesa anche dopo che il muscolo è guarito, generalmente passa in un mesetto da sola, anche allenandosi.
Se il dolore persistesse significa che si è creato un disturbo meccanico tra i muscoli che eseguono lo stesso movimento.
In pratica si possono formare dei ponti di collagene tra un muscolo e l'altro che intrappolano un nervo.
Questo comporta limitazione di movimento, dolore e in certi casi formicolio, sintomi tipici dei nervi.

Non credo siano sorte complicazioni perchè se sei al 95% è normale.

E' possibile che l'ultima ecografia non abbia individuato le fibrosi, ma per me era sufficiente la prima che hai fatto.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #2 il: Settembre 14, 2010, 10:36:54 am »
Buongiorno,
in effetti il termine giusto della cura svolta è proprio ipertermia come da lei scritto.
Anche il fisioterapista due settimane fà mi ha detto che posso allenarmi tranquillamente curando naturalmente la fase di riscaldamento.

La ringrazio ancora per la sua rapida e dettagliata diagnosi.

Saluti
Daniele

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #3 il: Settembre 20, 2010, 05:45:07 pm »
Buonasera dr Defilippo,
le scrivo nuovamente per decriverle come è andata la scorsa settimana.
Al martedì ho fatto allenamento sempre curando molto il riscaldamento in maniera normale.
Non ho accusato nessun fastidio al bicipite femorale.
Quindi tutto è andato bene.
Al mercoledì ero un po affaticato a livello generale ma l'allenamento è andato lo stesso bene.
Al giovedì ho provato a potenziare un po il muscolo in palesrra facendo poche serie su una macchiana apposta per i bicipiti femorali.
Ho sentito il muscolo si è affaticato un po, ed i giorni dopo era contratto.
Pensa che tutto questo sia normale e che sia dovuto dal fatto che il muscolo in questo momento è poco forte e quindi più soggetto ad affaticarsi ? Facendo quelle poche serie sarò andato a complicarmi la vita ed avròp danneggiato nuovamente il muscolo ?
 

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #4 il: Settembre 20, 2010, 11:36:51 pm »
Daniele,
difficile dirlo senza vederti, ma se lo senti solo contratto devi dirmi se può essere solo un accumulo di acido lattico dovuto allo sforzo.
Io in questa fase lo rinforzerei indirettamente, il Leg-Curl è molto stressante per questo muscolo, mentre la Leg-press lo rinforza anche se la maggior parte del carico grava sul quadricipite.

La tua squadra avrà un massaggiatore, prova a farti ammorbidire il muscolo da lui.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #5 il: Settembre 21, 2010, 10:58:15 am »
Buongiorno Dr.Defilippo,
le volevo solo dire che nel momento del esercizio in palestra non ho sentito assolutamente nessuna fitta.
Sentivo solo che il muscolo interessato della coscia sinistra faticava molto di più di quello della coscia destra.
Dovrebbe essere normale giusto ?
Se però avessi immaginato che nei giorni seguenti sarebbe rimasto contratto non avrei sicuramente fatto niente di tutto ciò, anche perchè i giorni prima era andato tutto bene.
Come dice lei mi da l'idea di essere un affaticamento dovuto ad ua settimana un po pesante.
Seguirò il suo consiglio

Grazie ancora
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #6 il: Settembre 22, 2010, 08:55:41 am »
Daniele,
dopo uno strappo o stiramento è normale sentire il muscolo indolenzito per circa un mesetto.
La possibilità che un muscolo sano si sia leso con esercizi in palestra è molto bassa se hai lavorato correttamente e senza esagerare con i pesi.
Aspetta che si rilassi il muscolo e riprendi ad allenarti molto gradualmente, se non fosse sufficiente è consigliabile che ti rivolga al tuo fisioterapista di fiducia per qualche terapia.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #7 il: Settembre 29, 2010, 11:46:45 am »
Buongiorno Dr.Defilippo,
le porgo nuovamente una domanda.
Giusto domenica dopo aver calciato il pallone 3 o 4 ( non con tutta la forza ma dicciamo al 85% ) ho iniziato a sentire un fastidio al bicipite femora della gamba destra ( che non è quella di cui abbiamo parlato le scorse volte ).
La cosa a me sembra un po strana, perchè nel gesto del calciare la palla al limite si ci può far mlale al quadricipite o al inguiene.
Invece io sento questo fastidio nella parte bassa del bicipite femorale come se il muscolo si fosse contratto e infiammato.
E possibile tutto questo ?

La ringrazio ancora.
Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #8 il: Settembre 30, 2010, 12:21:32 am »
Daniele,
probabilmente questo muscolo è il tuo punto debole, se calci con forza ed estendi rapidamente la coscia metti in stiramento il bicipite femorale.
Il movimento non è svolto attivamente da questo muscolo, ma esso partecipa come stabilizzatore.
In ambulatorio vedo tanti bicipiti femorali strappati o stirati, quindi non è una situazione rara.
Cerca di fare un buon riscaldamento e riprendere gli allenamenti gradualmente, se il dolore persiste proviamo a capire cosa può essere.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #9 il: Ottobre 07, 2010, 11:45:17 am »
Buongiorno Dr. Defilippo,
nemmeno il tempo di guarire dai problemi che le ho esposto nelle scorse settimane che subito mi è capitato in altro infortunio.
E successo lunedì scorso in allenamento e le do direttamente il referto della RMN senza nemmeno spiegarle in che maniera mi sono fatto male.

REFERTO: In assenza di esame ecografico si segnala una lesione miotendinea inserzionale prossimale dei fasci più anteriori degli adduttori con presenza di falda liquida di stravaso emorragico in sede di lesione associato ad imbibizione edematosa perilesionale che si estrinseca in sede sottocorticale.

Sono 2 le domande che le pongo:
In sintesi può essere definita una lesione di primo grado ?
Grosso modo i tempi di recupero di quanto saranno?
La ringrazio nuovamente per una sua gentile consulenza.
Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #10 il: Ottobre 07, 2010, 11:44:04 pm »
Daniele,
una bella sfortuna, non c'è che dire!
Io però non parlerei di sfortuna, ma di preparazione atletica troppo intensa e prolungata, in questo periodo mi stanno arrivando molti calciatori della Rubierese che forse hanno esagerato a salire di corsa i gradoni della tribuna.
Il tuo ecografista non è stato abbastanza preciso nelle dimensioni della lesione, ma da quello che scrive non si parla di distorsione di primo grado, ma di secondo.
Stiamo parlando di definizioni, quindi di teoria poco interessante.
I tempi di recupero non posso dirteli senza vedere l'ecografia, forse non riesco nemmeno con quella se non ci sono misurazioni delle zone scure.
Io ti consiglio di chiedere al medico le dimensioni dell'area lesa.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #11 il: Novembre 22, 2010, 11:26:30 am »
Buongiorno Dr. Defilippo,
a distanza di 35 giorni dalla RMN ho effettuato una ecografia di controllo ( aduttore sx naturalmente ) dove non è più evidenziata la lesione e nemmeno edema vari. Praticamente ad esame strumentale non ho più niente.
Quindi da 2 settimane ho riiniziato con corsa lenta alternandola a strecing senza dolore.
Il problema è che non appena provo ad aumentare un pochino la velocità della corsa sento subito fastidio e la sensazione che l'infortunio in realtà sia ancora presente. Adirittura ho notato che al mattino quando ancora sul letto mi sveglio e mi stiro nella posizione incriminata sento dolore. Le mie domande quindi sono le seguenti:
E normale che anche se da eco non si vede più niente senta ancora fastidio appena provo a forzare un pochino ?
E normale che senta tutto ciò a più di 45 giornio dalla risonanza ?
Mi consiglia di fare un altra eco di controllo per assicurarsi che in quella di 2 settimane fà non abbiano visto qualcosa ?

La ringrazio nuovamente
Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #12 il: Novembre 23, 2010, 12:40:50 am »
Daniele,
ti posso assicurare che è normale sentire dolore per un periodo dopo che lo strappo muscolare si è chiuso e sei clinicamente guarito.
Seguendo tutti i calciatori e podisti della mia zona ti posso assicurare che mi stupirei del contrario.

Il dolore generalmente regredisce con il tempo, puoi allenarti progressivamente.

Se l'ecografia è stata fatta da un bravo medico ecografista puoi non farne un altra di controllo, se non lo conosci bene forse è meglio avere una conferma in più per evitare recidive.

Hai eseguito tuttte le terapie prescritte?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #13 il: Novembre 23, 2010, 10:48:24 am »
Buongiorno Dr Defilippo,
effettivamente anche il mio fisioterapista mi ha detto che sentire un po di dolore è normale.
Ma in questo caso ( e spero di sbagliarmi ) mi sembra un po eccessivo.
Per quanto riguarda l'ecografia le mie perplessità arrivano proprio dal fatto che non è stata eseguita nel mio studio diciamo fidato. Questo perchè ormai stufo di spendere tanti soldi nel ultima eco ho deciso di procedere via ticket e non in forma privata.
Non le so dire quindi se il dottore che ha eseguito l'esame stumentale sia bravo o meno.
Di sicuro se fosse stata fatta nello studio privato dove vado di solito sarei tranquillo al 100% perchè il centro è rinomato per la sua precisione e puntigliosità ed effettua esami anche a giocatori proffesionisti.
Il mio dubbio quindi rimane !
Per questa lesione ho deciso di non effettuare cure perchè come scritto sopra per quest'anno ho speso veramente tanto tra controlli e cure ( e la mia società per queste spese non li rimborsa nemmeno un centesimo ).
Però arrivati a questo punto tenendo conto anche del suo consiglio mi converrà fare un ennesimo sforzo ed essere sicuro.
Una recidiva sarebbe veramente spiacevole visto che nella nuova stagione tra un problema e l'altro non sono riuscito a fare nemmeno un minuto di gioco.

La ringrazio nuovamente per la sua pronta risposta
Saluti
Daniele


Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #14 il: Novembre 23, 2010, 11:58:58 pm »
Daniele,
non sò quanto costi un ecografia nel tuo studio "fidato", ma rischieresti di avere un altro strappo con tutte le conseguenze del caso per risparmiare 60-70 Euro? (qui la tariffa è così).

Se non te lo puoi permettere forse dovresti considerare di sospendere l'attività calcistica dato che gli infortuni non sono solo possibili ma probabili. :-(
Purtroppo anche gli altri sport non sono immuni, io vedo quotidianamente pallamanisti, pallavolisti, ciclisti, podisti, motociclisti, cestisti, praticanti di arti marziali ecc.

Forse sono stato drastico nella risposta, ma ho visto tante ecografie clamorosamente sbagliate che ora voglio andare sempre solo sul sicuro.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #15 il: Novembre 24, 2010, 10:29:20 am »
Buongiorno,
effettivamente il costo si aggira su quella cifra.
E le sue parole mi convincono ancora di più a fare un ulrimo sforzo economico.
Non è tanto per le 60€ che spenderò, ma sommate alle altre del 2010 mi creda che per questa stagione il mio contributo a fisioterapisti e ecografisti vari l'ho dato. Non voglio nemmeno fare il conto totale perchè mi vengono i brividi.

Grazie comunque
Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #16 il: Novembre 25, 2010, 12:19:57 am »
Daniele,
se ti può consolare quasi tutti i calciatori fanno fisioterapia nella loro vita, alcuni di rado, altri spesso, ma è inevitabile.
Alcune squadre che seguo pagano le terapie ai calciatori, altre non contribuiscono, ma nessuno è disposto a rinunciare alla propria passione, anche se questo ha dei costi.
Secondo me la cosa importante è che siano spesi bene e che il servizio sia di alto livello.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #17 il: Dicembre 03, 2010, 10:44:57 am »
Buongiorno dottore,
come le avevo anticipato la scorsa settimana ieri sono andato a fare l'eco nel famoso studio "fidato".
L'esito è stato il seguente: AL CONTROLLO ATTUALE NON SI SEGNALANO LESIONI MIOTENDINEE ECOGRAFICAMENTE RILEVABILI. NEL PERSISTERE DELLA SINTOMATOLOGIA ALLA RIPRESA DELL' ATTIVITà DOPO TERAPIA UTILE EVENTUALE COMPLETAMENTO CON STUDIO RMN PER ESCLUDERE ALTERAZIONI FINI A CARICO DI STRUTTURE ECOGRAFICAMENTE NON ESPLORABILI SECONDO INDICAZIONE CLINICA.

Capisco quindi che ad esame ecografico anche l'oro non rilevano più niente, ma se il fastidio non appena provo a forzare un pò persiste sarà necessario valutare altre cure e poi un ulteriore risonanza. Questo ecografista è veramente bravo ed è molto puntiglioso e preciso. Sarà quindi fin troppo esegareto nelle sue considerazioni ?
Secondo la sua esperienza a questo punto cosa posso provare a fare ( considerando che visto le condizioni meteo il campionato riprenderà a gennaio e quindi ho ancora un mese abbondante per riprendere con cautela )  ?
Ha esercizi particolari da consigliarmi ?

Grazie ancora.
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #18 il: Dicembre 03, 2010, 03:44:02 pm »
Daniele,
credo che l'ecografista sia molto puntiglioso come dici tu, sei io fossi al tuo posto riprenderei gradualmente l'atività sportiva facendo molto stretching e del lavoro negativo/eccentrico per i muscoli della coscia, sia il quadricipite che il bicipite femorale, credo che il tuo preparatore atletico o un qualnque istruttore di palestra possa mostrarti gli esercizi.

Se tu vuoi fare la risonanza per stare più tranquillo è giusto che la faccia, a volte è meglio un esame in più rispetto ad uno in meno, ma se il dolore è limitato alla zona lesa, io lo considererei solamente un fastidio che tende ad attenuarsi e poi scomparire con gli allenamenti.
Praticamente quello che voglio dirti è che anche i calciatori che seguo mi dicono di avvertire un dolorino anche dopo l'ecografia di controllo negativa, ma con il tempo passa completamente, speriamo sia il tuo caso.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #19 il: Dicembre 03, 2010, 03:56:31 pm »
la zona interessata se ricorda non è più quella del titolo ma è nel aduttore.
Comunque il suo consiglio penso valga ugualmente, ammeno che lei non mi dica che in questa particolare posizione la guarigione è più difficoltosa per vari motivi.
E intanto che sono qui le chiedo anche se visto la posizione e i fastidi che sento appena spingo un pò potesse trattarsi di un inizio di pupalgia ( conseguenza della lesione )

Grazie
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #20 il: Dicembre 06, 2010, 11:36:37 pm »
Daniele,
ho riletto i tuoi post ed effettivamente si parlava di adduttore, questo mi fa sorgere alcuni dubbi.

Senti dolore mentre corri in linea retta?
Senti dolore quando fai i cambi di direzione?
Ti fa male a calciare di piatto? e di punta?

Quando mi rispondi ti spiego il perché di queste domande.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #21 il: Dicembre 07, 2010, 10:44:34 am »
Buongiorno dottore,
le posso dire che dopo l'infortunio ho fatto solo corsa leggere attorno al campo.
In seguito ho provato qualche progressione arrivando al 80% circa della velocità, ma nel momento del aumento sento fastidio ( durante la maggiore estensione sella gamba sinistra sento lievemente tirare nella zona lesa ).
A più di 2 mesi dal infortunio ( fine settembre ) non ho ancora provato a calciare ne a fare cambi di direzione.
Questa sera ho allenamento dove farò la solita corsa lenta con allungamenti vari e proverò con attenzione ad "osare" qualcosa in più per saperle dare informazioni maggiori. Spero solo tutto questo sia normale, perchè per esperienze personali un infortunio del genere in 2 mesi se curato bene doveva già essere a posto.

Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #22 il: Dicembre 08, 2010, 01:15:24 am »
Daniele,
forse avrai notato che spesso gli infortuni capitano sempre alle stesse persone, dopo uno strappo o un infortunio si è più predisposti ad averne in futuro.
La prevenzione è la cosa più importante perché non possiamo escludere che ti ricapiti.
A questo scopo io faccio sempre eseguire della rieducazione eccentrica per allungare il muscolo e renderlo più elastico nella fase dinamica del gioco.
Il dolore che accusi forse è più lento a passare che negli infortuni passati, ma credo sia normale perché forse non hai eseguito una riabilitazione preventiva in passato e ora sei più rigido a livello muscolare.

Quello che ti posso dire è che nel nostro ambulatorio, quando l'ecografia dice che non ci sono strappi, non c'è nessun motivo di tenere a riposo il giocatore, quindi puoi allenarti tranquillamente perché sei clinicamente guarito.
Se il dolore è tipo pubalgia, l'ecografia avrebbe dovuto evidenziare un infiammazione, cosa non vera.

Cerca di allenarti rispettando il dolore e con il tempo ti dovrebbe passare, altrimenti dovresti cercare di capire la reale causa del disturbo, forse non è più a livello dello strappo muscolare.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #23 il: Dicembre 09, 2010, 11:53:00 am »
Grazie dottore,
proverò in questi giorni ad esegure quello che mia ha consigliato.
Sicuramente la risonanza è molto più precisa ma spero comunque che l'ultima eco abbia visto come è realmente la situazione e che non ci siano stati errori ( come le ho già detto lo studio che la esegue è veramente il massimo qui a Parma ).
In queste ultime settimane i campi sono molto pesanti, ma cerchèrò di iniziare a dare anche un qualche calcio al pallone per vedere cosa sento.
Spero di vedere molto presto dei miglioramenti per poter giocare la seconda parte del campionato ( ormai non ne posso più di stare a guardare ).

Saluti
Daniele

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #24 il: Dicembre 16, 2010, 10:48:47 am »
Buongiorno Dr.
venerdì scorso e questo martedì ho eseguito gli allenamenti cercando di fare le tesse cose dei compagni di squadra.
Un buon riscaldamento, streccing molto curata, e poi ripetute in progressione ( fino al 90% della velocità ).
In entrambe gli allenamenti ho notato che nelle prime ripetute sento fastidio non appena aumento la velocità.
Man mano le facciamo poi sento un po meno fastidio.
Praticamente più son caldo meno sento dolore.
adirittura nella classica partitella di fine allenamento ( sarà perchè forse non ci penso ) non sento nessun fastidio e gioco come gnente fosse.
Secondo lei il fastidio che sento nelle ripetute è perchè il muscolo non è ancora elastico ( quindi è normale che per un po sia così ) oppure c'è ancora qualcosa che non và ???

Saluti
Daniele

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #25 il: Dicembre 16, 2010, 03:57:25 pm »
Daniele,
si credo che il disturbo sia causato dalle aderenze dell'esito fibroso che è rimasto nella zona dello strappo (stiamo parlando del bicipite, vero?).

Con il tempo ti dovrebbe passare del tutto, continua ad allentarti tranquillamente.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #26 il: Dicembre 16, 2010, 04:00:11 pm »
Buongiorno dottore,
no, stiamo parlando del aduttore, ma spero valga lo stesso discorso.

Daniele

Re:LESIONE BICIPITE FEMORALE
« Risposta #27 il: Settembre 18, 2013, 07:24:37 pm »
salve mi chiamo Matteo, volevo chiedere a qualcuno se gentilmente poteva darmi delle delucidazioni sul risultato della mia ecografia sul bicipite femorale gamba dx. l'eco dice: "al livello del muscolo bicipite femorale di destra si riconosce tenue iperecogenicità delle fibre muscolari. nei piani profondi piccola area disomogenea a profili sfumati. Non evidentivere e proprie raccolte liquide. Il quadro ecografico è compatibile con lesione traumatica di strappo" grazie mille