Autore Topic: ernia del disco lombare  (Letto 4158 volte)

Offline marco48

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 1
ernia del disco lombare
« il: Maggio 19, 2011, 12:36:23 pm »
Salve mi chiamo Laura ho 62 anni e ho la bellezza di 3 ernie discali lombari questa la diagnosi dell'RM:inbreve L2-L3 protrusione discale paramediana sn.improntante il sacco durale
in L4-l5 bulging cinconferenziale con imprinta mediana sul sacco durale e parzialke impegno di entrambi i forami di coniugazione modicamente piu evidente a sn.
L5-S1 protrusione discale mediana.paramediana dx improntante il sacco durale
Il canale vertebrale centrale presenta dimensioni nei limitimdella norma e non si apprezzano evidenti aree di alterata intensita di msegnale a carico delle porzioni visualizzate del midollo spinale.
Fenomeni spomdilosici e degenerativi discali più marcati inL2-L3 da L4 a S1 ove si rileva riduzione di spessore dei dischi intersomatici compresi
<si associano fenomeni di artrosi interapofisaria più evidenti in  L4-L5
Inoltre sono malata di Parkinson da 5 anni
Terapia noin antiinfiammatoria in quanto problemi di gastrite ma infiltrazioni con prinsipi attivi su tutta la colonna e arto sx di omeopatia tutto questo da marzo di quest'anno
Esercizi Mkkanzie inestensione per un periodo di 2 mesi migliormento.
Ora dolore riacutizzato al nervo sciatico sx;ho rincominciatocon mkkanzie seguita da un fisioterapista e sono subito migliorata nel movimento.
Ho rincominciato anche le infiltrazioni omeopatiche:però i due professionisti sono in antitesi:secondo l'omeopata non dovrei fare alcun movimento di siollecitazione dei dischi, secondo il fisioterapista dovrei praticare esercizi Mc Kenzie ogni ora e mezza 10 estensioni.Ho sospeso per 2 giorni le estensioni e stamane mi sono svegliata con dolore al lato dx della zona lombare.
Non  so più a chi mdare ascolto.
Vorrei unvs. parere,
Grazie
LauraSoldati
« Ultima modifica: Aprile 29, 2014, 09:56:44 am da dr. Massimo Defilippo »



Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1570
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: ernia del disco lombare
« Risposta #1 il: Maggio 19, 2011, 11:52:06 pm »
Laura,
credo che il tuo omeopata segua una riabilitazione anni 80 dove si immobilizzava per tutto, cose che oggi fanno sorridere.
Il riposo non è una terapia, non risolve il problemi, il mckenzie invece ne risolve tanti, spesso elimina la causa e quindi il dolore non ritorna.
Ovviamente non fa i miracoli perché altrimenti non si farebbero altre terapie alla schiena, ma in tanti casi ha guarito i miei pazienti.
Se gli esercizi che ti ha consigliato il fisioterapista danno buoni risultati non vedo perché dovresti smettere, in ogni caso questo non può incidere assolutamente con la terapia omeopatica che è basata sulla somministrazione di "farmaci".
Puoi seguire entrambe le terapie contemporaneamente, ho altri pazienti che lo fanno.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista