Autore Topic: Ernia del disco, bruciore al gluteo post fase algica sciatalgia  (Letto 11639 volte)

Offline grmilano

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 1
Gent.mo Dottore, innanzitutto complimenti per la professionalità ed il suo apporto su questo forum, utile a molti ho 40 anni
a seguito di un evento di lombosciatalgia importante durata 3 settimane ( fans, cortisonici, etc...) ho fatto una RM, questo esito:
"E' stata utilizzata la tecnica TSE.
Sono state acquisite immagini T1 e T2 pesate lungo i piani sagittale ed assiale.
I diametri canalari sono ridotti per congenita brevità istmopeduncolare.
sono disidratati i dischi L4-LS e LS-S1, il disco LS-Sl è ridotto in altezza.
In LS-51 si apprezza ernia del disco in sede posteriore paramediana sinistra tendente a migrare caudalmente, il tessuto discale erniato comprime la radice nervosa sl di destra.
Il disco L4-LS è protrudente posteriormente, improntando il sacco durale.
Si apprezzano angiomi dei corpi vertebrali LI e L3.
Il cono midollare è integro."
Effettuata visita ortopedica, osteopatica e gli specialisti non mi sono parsi particolarmente allarmati in fase algica, consigliandomi movimento dolce.
Attualmente eseguo quotidianamente esercizio di McKenzie e blandi esercizi yoga.
Ad oggi dopo c.ca 50 gg i dolori che prima riportavo come costanti ( nn riuscivo a dormire e nessuna posizione durante il giorno mi dava sollievo) sono pressochè scomparsi, non assumo farmaci da circa 20 gg.
Risulta però un dolore come un bruciore a carico del gluteo dopo essere stato seduto per qualche tempo (un paio d'ore). Il dolore è molto forte e posso decriverlo come un crampo, bruciore che dal gluteo si irradia verso il retro della gamba appena mi alzo dalla posizione seduta.Scompare dopo circa 30 secondi in posizione eretta. Sottolineo che il dolore appare appena mi alzo dalla posizione seduta ed è davvero intenso ( bruciore).
Riferisco inoltre nell'ultimo periodo un leggero fastidio uretrale, ma non incontinenza o difficoltà nella minzione.
Gli altri sintomi della sciatalgia iniziale, sono pressochè scomparsi, dormo la notte, cammino (ora) senza zoppia, pressochè alleviato il dolore sull'esterno del piede della gamba dolorante all'nizio della sciatalgia.
Camino per 5-6 km senza problemi.
Le sarei grato se potesse darmi un suo parere su questo dolore (molto intenso) che non riesco a spiegarmi. Piriforme o sempre ernia o nevralgia o fase finale della sciatalgia?
Un saluto cordiale
« Ultima modifica: Aprile 28, 2014, 09:33:03 am da dr. Massimo Defilippo »



Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Ernia del disco, bruciore al gluteo post fase algica sciatalgia
« Risposta #1 il: Gennaio 18, 2011, 11:59:42 pm »
Grmiliano,
La cosa più importante da sapere è: 50gg fa quando è iniziato il disturbo sentivi dolore anche a livello della schiena sulla colonna vertebrale?
E' importante capire la partenza dei sintomi, ora mi parli solo di dolore al gluteo e alla gamba senza citare la colonna vertebrale.

Com'è iniziato l'episodio di sciatalgia?
Hai mai sofferto di lombalgia o lombosciatalgia in passato?
Hai subito traumi o incidenti tipo colpo di frusta?
Hai mai fatto interventi chirurgici? (appendicite, tonsille, ecc.)

Oltre al dolore del gluteo e della coscia, avverti dolore o formicolio anche al piede?
Hai perso forza o sensibilità alla gamba "malata"?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista