Autore Topic: Ernia cervicale  (Letto 10766 volte)

Offline Anna Schiavulli

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Ernia cervicale
« il: Gennaio 25, 2011, 08:23:34 pm »
Gent.le dottore, sono la sig.ra Schiavulli Anna da Bari, ho 58 anni, vorrei un suo consiglio riguardo il mio problema di salute, in  questo periodo ho forti dolori per un'ernia cervicale C5- C6 lato sinistro lato destro c'é una potrusione, il dolore scende al collo la scapola e tutto il braccio mi sta facendo impazzire e non trovo rimedio ho provato con l'ozono e sono stata bene solo 2 mesi, il dolore e ritornato adesso sto provando con la tecar secondo Lei potrebbe andar bene o devo fare altre terapie, per cortesia mi aiuti. grazie. attendo una risposta.



Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Ernia cervicale
« Risposta #1 il: Gennaio 25, 2011, 11:00:31 pm »
Anna,
premesso che ho pochissime informazioni, mi dovresti dire:
  • Com'è iniziato il dolore?
  • hai avuto incidenti come un colpo di frusta cervicale?
  • Hai subito interventi chirurgici anche non recenti? (appendicite, tonsille, ecc.)
  • Hai dolore la notte?
  • Riesci a ruotare il collo, fare manovra in macchina ecc.?
  • Hai formicolio alla mano?
  • Quale braccio ti fa male, destro o sinistro?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
« Ultima modifica: Aprile 28, 2014, 09:27:25 am da dr. Massimo Defilippo »

Offline Anna Schiavulli

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Re: Ernia cervicale
« Risposta #2 il: Gennaio 26, 2011, 05:56:53 pm »
Il dolore é iniziato con un torcicollo seguito da uno alla scapola, al braccio sinistro e alla mano. Si é attutito per due mesi ma é riapparso provocando gli stessi sintomi. Accuso dolori di notte ma dormo senza problemi, non ho avuto incidenti, riesco a ruotare il collo, non ho formicolio alla mano ma evito di guidare l'auto in quanto ho difficoltà nel fare manovre. Circa dieci anni fa ho tolto la tiroide ma di recente non ho subito altri interventi chirurgici, al di fuori di quello alla lombare (ernia a L5-S1) avvenuto sei anni fa.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Ernia cervicale
« Risposta #3 il: Gennaio 27, 2011, 12:13:01 am »
Anna,
dici che riesci a ruotare bene il collo, ma non guidi perché non riesci a fare manovra.
Per fare manovra bisogna girare la testa, quindi mi sembra di capire che le rotazioni provocano delle fitte.

L'intervento alla tiroide può aver predisposto a questo disturbo, ma spesso c'è una causa scatenante, tu ti sei svegliata al mattino con il dolore e la sera prima stavi bene?

Il fatto che non avverti formicolio alla mano è un buon segno, ma dovresti dirmi esattamente dov'è il dolore, nella regione posteriore, anteriore o laterale del braccio?
Si estende nella parte palmare o dorsale della mano?
Quale dito dà più fastidio?
Più sei precisa meglio è.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline Anna Schiavulli

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Re: Ernia cervicale
« Risposta #4 il: Gennaio 30, 2011, 09:22:43 pm »
Gent.mo Dottore sono la sig.ra schiavulli
l'intervento alla tiroide l'ho fatto dieci anni fa.
 la sera prima stavo bene, la mattina mi sono svegliata con il torcicollo, che nel giro di un paio di giorni si è esteso alla  nuca, scapola e il braccio, il dolore al braccio e laterale fino al gomito, dopo e sia laterale che dorsale la mano e dorsale, le dita mi fanno male solo di riflesso ed è il mignolo ed il medio.
Lei mi chiede se il capo lo riesco a ruotare, si lo riesco a ruotare, se lo piego in avanti e indietro, mi sento tirare la scapola e tutto il braccio sinistro
grazie per la risposta
cordiali saluti

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Ernia cervicale
« Risposta #5 il: Gennaio 31, 2011, 01:06:25 am »
Anna,
scusami non ho capito bene, il giorno prima dell'intervento alla tiroide stavi bene e il gg dopo è iniziato il dolore oppure quando scrivi la sera prima intendi qualche mese fa?

Sembra che tu soffri di dorsalgia che si estende alla parte posteriore e laterale del braccio fino a mignolo e anulare, in realtà la radice nervosa coinvolta è C8, quindi l'ultima della cervicale.
Ora bisogna solo capire se i sintomi sono dovuti ad un irritazione del nervo a livello della colonna vertebrale oppure se si tratta del tessuto connettivo che origina dalla spina dorsale e arriva fino alle dita della mano.

Riesci ad inclinare la testa dal lato del braccio doloroso?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista