Autore Topic: domanda  (Letto 21996 volte)

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
domanda
« il: Gennaio 09, 2011, 10:56:07 am »
ciao un saluto a tutti.sono giuseppe volevo chiederle come posso fare a distinguere una prostatite da un infiammazione del nervo pudendo.
ciao grazie



« Ultima modifica: Aprile 28, 2014, 09:29:23 am da dr. Massimo Defilippo »



Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #1 il: Gennaio 09, 2011, 03:57:25 pm »
Pippo,
la prostatite è un infiammazione della ghiandola prostatica, se è acuta la causa è un infezione di alcuni batteri come lo stafilococco aureo, Escherichia Coli, Pseudomonas ecc.
Questa patologia dà sintomi tipici delle infezioni, quindi febbre, brividi, dolore ecc.

Forse tu ti riferivi a quella che viene definita infiammazione abatterica della prostata, questa somiglia molto alla nevralgia del pudendo perché tutti gli esami riguardanti la prostata sono negativi, i sintomi possono essere diversi: dall'ano al pene con bruciore, dolore, difficoltà nei rapporti sessuali, stimolo eccessivo minzionatore ecc.
La nevralgia del pudendo dà gli stessi sintomi, l'esame più appropriato è l'elettromiografia che dovrebbe mostrare una sofferenza del nervo.


Se hai questi sintomi io penserei subito alla nevralgia del nervo pudendo, ma è meglio se prima fai una visita da un bravo urologo che controlla gli organi di sua competenza.
Quando avrai i risultati della visita valuteremo il tuo caso.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista



« Ultima modifica: Settembre 14, 2013, 12:02:30 pm da dr. Massimo Defilippo »

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #2 il: Gennaio 10, 2011, 12:53:59 am »
carissimo dott. dall'urologo ci sono stato più di una volta con esami urine sangue tampone uretrale ecc.tutti negativi l'unica cosa e che facendo ecografia prostatica c erano delle calcificazioni.
le dico i disturbi che ho adesso:bruciore sotto i testicoli dopo avere urinato o aver defacato difficolta ad iniziare ad urinare devo spingere con la vescica difficolta ad avere un rapporto con mia moglie e bruciore dopo il rapporto,dolore da seduto spesso vicino all'osso sacro a volte e sulla natica destra.
nb. (c è stato un medico che mi ha detto che puo essere la pubalgia non ci sto più a capire niente so soltanto che sto male e non so più dove sbattere la testa).
« Ultima modifica: Maggio 11, 2015, 11:40:45 pm da dr. Massimo Defilippo »

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #3 il: Gennaio 11, 2011, 12:06:18 am »
Pippo,
Immagino che non hai la febbre e i brividi, altrimenti l'avresti scritto, giusto?
Se sei già stato dall'urologo e hai fatto tutti gli esami possibili e indicati, se sono tutti negativi vuol dire che la prostata non ha patologie intrinseche.
Io non sono un Urologo, ma immagino che le calcificazioni non creino problemi, altrimenti il tuo medico te l'avrebbe detto.
Con queste premesse, i sintomi che hai: bruciore e dolore, possono tranquillamente essere determinati dai nervi.

Il termine pubalgia è un brutto modo di dire sindrome pubo-retto-adduttoria, è una patologia tipica dei calciatori che infiammano l'osso pubico e l'origine dei tendini degli adduttori perché li sovraccaricano con i calci e i passaggi fatti dall'interno del piede.
Questo disturbo provoca dolore durante i rapporti sessuali, nel gioco del calcio, tossendo, starnutendo e con lo sforzo in bagno.

Quando sei sdraiato hai dolore? E quando sei seduto? E in posizione eretta fermo?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
« Ultima modifica: Maggio 11, 2015, 11:46:46 pm da dr. Massimo Defilippo »

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #4 il: Gennaio 11, 2011, 01:08:57 am »
grazie dottore per le risposte quando sono disteso non ho dolore nemmeno quando sono in piedi il dolore c è quando sono seduto.
volevo farle un altra domanda come mai quando vado in bagno sia per urinare che per defacare dopo per un po di tempo ho bruciore ai testicoli.
e se è infiammato il nervo pudendo sbaglio a fare dello stretching per la pubalgia.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #5 il: Gennaio 11, 2011, 04:47:46 pm »
Pippo,
Il dolore nervoso è scatenato sicuramente dallo stiramento e dalla compressione del nervo.
La compressione dovuta alla minzione o defecazione può aggravare i sintomi, è normale.
Lo stretching per la pubalgia ... mmm dubito che funzioni in caso di pubalgia, figuriamoci con la nevralgia del pudendo.
Riesci ad accavallare le gambe da seduto?
Com'è iniziato questo dolore?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #6 il: Gennaio 11, 2011, 10:14:19 pm »
ciao dott.defilippo grazie per le risposte,si da seduto ci riesco benissimo ad accavallare le gambe da seduto il dolore e da un po che è iniziato come le ho detto prima e da 3 4 anni che mi stanno facendo girare per vari urologi fino a quando agosto scorso ho conosciuto un medico che pratica la crm terapia fatta questa terapia la situazione e migliorata tanto che non ho più i bruciori sulla punta del pene che prima avevo in continuazione il dott. mi a detto che puo essere una pubalgia.lei cosa mi consiglia di fare.
scusami se la disturbo o se tante volte non riesco a spiegarmi bene però se io penso che devo passare tutta la vita cosi e veramente un dramma spero di venirne fuori da questa situazione.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #7 il: Gennaio 11, 2011, 11:08:22 pm »
Pippo,
Non ti preoccupare, nessun disturbo, l'importante è capire bene la situazione.
So' che il dolore da nevralgia del pudendo è molto forte, ho sentito gente disperatissima.

Hai già fatto un elettromiografia per vedere lo stato del nervo? Io la farei per capire se ci sono difficoltà di conduzione o sofferenza/danno.

Io lavoro manualmente su dei punti mirati in cui si concentrano le tensioni muscolari e si formano aderenze che imbrigliano il nervo, in questo modo si libera da strozzature il pudendo e i rami collegati.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #8 il: Gennaio 11, 2011, 11:29:40 pm »
io volevo chiederle secondo la sua esperienza i bruciori sotto i testicoli il fastidio da seduto vicino all'osso sacro a volte centrale come se avessi qualcosa, il bruciore dopo aver avuto un rapporto sono disturbi che vengono dal nervo o da una vecchia prostatite?
e poi come mai dopo avere fatto un ciclo di crm terapia mi sono quasi del tutto spariti i bruciori sulla punta del pene.
lei cosa mi consiglia una terapia per il nervo pudendo o girare ancora in cerca di un bravo urologo.
« Ultima modifica: Maggio 11, 2015, 11:57:09 pm da dr. Massimo Defilippo »

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #9 il: Gennaio 12, 2011, 03:54:23 pm »
Pippo,
innanzitutto senza vederti posso solo fare dell ipotesi, ma i sintomi possono essere causati dal nervo pudendo.
Non conosco la Crm Terapia, ma se ha eliminato solo i bruciori sulla punta del pene credo che il problema sia solo mascherato e non risolto.

Quali terapie ti hanno prescritto gli urologi che ha contattato?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #10 il: Gennaio 13, 2011, 12:45:10 am »
terapie ne ho fatte diverse antibitici una valanga ominc di prost poi ho preso integratori ecc ecc. giusto per dirti stasera sono stato al cinema ma che sofferenza stare sedutoe un dolore propio vicino all'osso sacro che poi si irradia sotto i testicoli.mi consiglia di fare una radiografia o che tipo di terapia.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #11 il: Gennaio 13, 2011, 09:40:25 am »
Pippo,
una cosa interessante che ancora non mi hai detto, quanti anni hai?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #12 il: Gennaio 13, 2011, 10:32:54 am »
ho scusami dott.46 anni.

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #13 il: Gennaio 23, 2011, 08:03:21 pm »
ciao dott.sono sempre nella stessa situazione non riesco a capire se è una prostatite o un problema del pudendo.
attualmente i sintomi sono sempre che se sto in piedi ho pochissimi problemi però se sto seduto ho fastidio sotto i testicoli dietro l'ano vicino all'osso sacro,non riesco più a capirci niente.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #14 il: Gennaio 23, 2011, 09:37:54 pm »
Pippo,
la cosa più importante è che gli esami strumentali e di laboratorio oltre alle visite specialistiche abbiano escluso le patologie più gravi!
Tu sei infastidito da questo dolore continuo che condiziona la vita quotidiana, ma secondo me stiamo cercando di trovare la differenza tra due patologie pressochè identiche.
La medicina ha cercato di classificare le patologie con nomi di scienziati che le hanno scoperte o altro, ma considerando che alcuni disturbi possono avere delle varianti ci si può confondere.
Ti avevo chiesto se hai fatto l'elettromiografia, lo sò, non è piacevole, ma è fondamentale per capire meglio l'origine: se parte dal nervo pudendo o dalla prostata.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #15 il: Gennaio 24, 2011, 12:03:55 am »
no l'elettromiografia, non lo fatta ma se il problema e il nervo pudendo c è qualche sintomo diverso dalla prostatite per poter accorgersi o sono uguali e identici i sintomi,e comunque se c è una prostatite dovrebbe uscire su qualche esame psa urineculture spermiogrammacultura ecc.ecc.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #16 il: Gennaio 24, 2011, 09:45:28 am »
Pippo,
la prostatite batterica è una cosa diversa, gli esami la confermerebbero, ma tu mi hai detto che era tutto negativo:
Citazione
dall'urologo ci sono stato più di una volta con esami urine sangue tampone uretrale ecc.tutti negativi l'unica cosa e che facendo ecografia prostatica c erano delle calcificazioni.

A questo punto la cosa più indicata da fare è l'elettromiografia, la fanno tutti i pazienti con nevralgia del pudendo.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista


Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #17 il: Gennaio 24, 2011, 11:43:27 pm »
la prostatite batterica non credo anche perchè gli esami son tutti negativi,puo essere una prostatite cronica?o puo essere un problema di postura.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1572
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: domanda
« Risposta #18 il: Gennaio 24, 2011, 11:58:20 pm »
pippo,
Un problema posturale che causa bruciore al pene non l'ho mai sentito.
I tuoi sintomi sono tutti di tipo nervoso, bruciore e dolore sono tipici delle nevralgie, ma per arrivare ad una diagnosi corretta è necessario fare gli esami adatti.
Il termine "prostatite cronica" è solo un nome ad un disturbo che non l'aveva, io preferisco ragionare sulle strutture coinvolte che possono causare i sintomi.
Nell'area innervata dal pudendo, ovvero quella in cui ci appoggiamo al sellino della bicicletta, c'è anche la prostata, ma se non è infetta come fa a causare bruciore al pene?

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline pippo

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 11
Re: domanda
« Risposta #19 il: Gennaio 25, 2011, 12:33:12 am »
in effetti dott. se son seduto su un sellino di una bici o fastidio dietro.
ma come le dicevo prima puo essere una questione di postura.