Autore Topic: Distorsione e frattura parcellare V metatarso  (Letto 6312 volte)

Offline anomis__

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 2
Distorsione e frattura parcellare V metatarso
« il: Maggio 18, 2012, 09:48:17 pm »
Salve,
dopo una caduta avvenuta una settimana fa ed essere andata al pronto soccorso mi è stata diagnosticata una distorsione del piede sinistro con frattura parcellare base V metatarso con immobilizzazione con valva gessata, arto in scarico, e uso delle stampelle. Inoltre seleparina 0.4 ml fino alla rimozione del gesso. La prima volta per farmi fare la ricetta della seleparina sono andata alla guardia medica e le ho fatte per 6 giorni. Dopodiché ho chiesto al mio medico curante di rifarmi la ricetta per tali punture il quale ha affermato che non c'è bisogno della somministrazione poichè non prendo la pillola...  :oOra io non sono sicura di ciò che egli ha affermato dato che ho letto che la seleparina serve per prevenire i trombi... e oltretutto è stato un ortopedico a dirmi di farle.
Vorrei sapere se il mio medico ha ragione o no, o se dopo una settimana posso anche smettere di fare queste punture.
Grazie mille! :)
« Ultima modifica: Maggio 11, 2014, 05:49:59 pm da dr. Massimo Defilippo »



Offline simone

  • utente attivo
  • ***
  • Post: 125
Re:Distorsione e frattura parcellare V metatarso
« Risposta #1 il: Maggio 21, 2012, 07:05:26 pm »
gentile signora l'eparina viene usata come ha detto bene lei per prevenire un eventuale trombo in un arto immobilizzato nel suo caso specifico trovo anch'io che sia una precauzione eccessiva ,non dice per quanti gg deve tenere il gesso,ma io al massimo la farei per altri 6 giorni.saluti dr simone sce

Offline anomis__

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 2
Re:Distorsione e frattura parcellare V metatarso
« Risposta #2 il: Maggio 21, 2012, 08:15:29 pm »
lo devo tenere per 25 giorni, tornata alla guardia medica hanno consigliato di continuare fino alla rimozione come mi fu detto inizialmente... :-\