Fisioterapia per tutti

Etica professionale

Etica professionale
« il: Aprile 05, 2017, 01:08:08 pm »
Buongiorno,
ho bisogno di una delucidazione da persone del settore.
Mi sono rivolta ad un centro fisioterapico per problemi ad una spalla. I primi giorni di riabilitazione tutto bene, poi il terapista mi dice che secondo lui sarebbe stato meglio intervenire anche su schiena e anche perchè tutto collegato.
Dico va bene quello che ritiene giusto.
Mi fa mettere sul lettino a pancia alta, e mi dice che provvederà a mobilizzare l'anca.
A questo punto mi prende una gamba e se la appoggia alla sua spalla, poi mi afferra la coscia con una mano, mentre l'altra l'appoggia in pratica sul sedere/inguine, sfiorando con il fianco della sua mano i miei genitali.
Poi ha iniziato a muovere in modo circolare la mia gamba e mentre faceva questo sentivo la mano che aveva sotto fare lo stesso movimento, non accarezzando ma premendola in modo rotatorio. Non so se riesco a spiegare. Il tutto guardandomi fissa negli occhi.
Mi sono sentita a disagio, non ho detto nulla perchè non volevo montare un casino magari per nulla ma, è normale questa manovra? Cioè la sua mano poteva stare così attaccata alle mie parti intime?
Grazie a chi vorrà rispondermi, tra pochi giorni ho un'altra seduta e vorrei sapere come comportarmi.

Re:Etica professionale
« Risposta #1 il: Maggio 05, 2017, 10:39:31 am »
Ho terminato la terapia richiedendo un cambio di orario e di terapista.
Mi è comunque rimasto il dubbio di essere stata molestato e mi sarebbe piaciuto avere qualche informazione.
Grazie a tutti comunque evidentemente la mia domanda resterà priva di risposta.