Fisioterapia per tutti

Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 [9] 10
81
Fisioterapia sportiva / Re:Infiammazione tendini inserzionali degli ischio crurali
« Ultimo post da Lamax il Ottobre 14, 2017, 08:57:55 am »
Grazie della risposta. Penso anche io le stesse cose, riprenderò ma senza strafare ed evitando alcune cose potenzialmente dannose. Riguardo allo stretching, senza di esso non sarei uscita dalla tendinite passata, altro toccasana sono stati gli esercizi per gli addominali, fatti tutti i giorni, 20' min.
Lo scorso anno purtroppo dovevo stare seduta su sedie di legno tutte le mattine, ero insegnante di sostegno, ed è stato "devastante", per cui avevo bisogno dello stretching anche se serale.
Lo consiglio all'utente che ha aperto il post. Oltre che  se può di alzarsi spesso, nel mio caso non era possibile.
82
Lamax,
Quello che mi sento di dire è che non sempre il referto dell'esame corrisponde ai sintomi.
Mi spiego meglio, alcune persone hanno ernia del disco, tendinite, ecc., ma non hanno sintomi.
Altri hanno esami perfetti, ma lamentano forti dolori.
Quindi, tu non farti terrorizzare dai medici, fai quello che ti senti senza strafare.
Se non senti dolore corri, se torna fermati e fai delle terapie.
Non si può prevedere in anticipo se si verificherà una lesione, quello che posso dirti è che alcune persone sono più soggette di altre.
Fai un buon riscaldamento, non esagerare ed eventualmente fai stretching se la coscia è rigida, altrimenti non è così importante.



83
Fisioterapia sportiva / Re:Infiammazione tendini inserzionali degli ischio crurali
« Ultimo post da Lamax il Ottobre 14, 2017, 04:55:34 am »
Buongiorno,
Ho sofferto anche io agli ischiocrurali, la situazione però all'ultima eco pare degenerata. Tra l'altro al momento non ho grandi dolori perché non sto seduta tanto come l'anno scorso, avendo cambiato tipo di lavoro.
L'anno scorso ebbi una grave tendinopatia all'hamstring sx. Premessa: faccio attività sportiva: corsa su strada e pista. Al controllo dopo un anno la situazione risulta: "permane importante ispessimento (3,2cmq-v.n.<1.2cmq) del tendine congiunto all'inserzione (che evidenzia anche calcificazioni entesopatiche) con aree di lacerazioni intratendinee ed incremento del segnale power doppler(score 2) all'entesi.Permane sempre un ispessimento tendinopatico (4,3 mm) del tendine semimembranoso."

Sono andata in realtà a fare un'eco all'altra gamba la destra per sospetto strappo (poi riporto referto) e per caso mi controlla la sinistra e rimango di sasso, dato che non ho più il dolore acuto.

Continuo col referto:
A carico della coscia destra: lesione muscolare di II GRADO al passaggio muscolo-aponeurotico di 2.5 cm di estensione MAX (II grado) del bicipite femorale. Coesiste anche qui un'importante tendinopatia del semimembranoso con ispessimento tendineo di 7 mm (quasi il doppio del contro laterale) e calcificazione intratendinea non inserzionale (verosimile esito di lesione). Coesiste un ispessimento in toto del tendine congiunto dell'hamstring (1,6cm) di modesta entità anche se con evidenza anche di segnale power doppler inserzionale (score 1/3).

Durante quest'anno mi sono allenata poco a causa di ripetuti infortuni. Tra cui una microfrattura al secondo metatarso del piede destro. Come sia potuto peggiorare in tal modo il tendine al sinistro non si spiega e sopratutto l'assenza di dolore, o il solo dolorino post corsa ma gestibile (non ho preso quasi mai anti infiammatori). L'ecografista mi ha terrorizzato dicendo che posso incorrere nella rottura del sinistro.
Volevo poi sapere i tempi di recupero per la lesione muscolare, al momento sono ferma 1 mese, anche se ho provato a correrci 5' diverse volte, dato che una prima diagnosi errata fatta in un altro studio era "assenza lesioni".....
Volevo un suo parere sul resto. Grazie in anticipo
84
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Ottobre 13, 2017, 09:11:37 am »
Emanuele,
ovviamente non mi posso espirimere sui colleghi, ma concordo con te.
Continua a cercare, sono sicuro che troverai qualcuno bravo anche nella tua zona.
85
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da Emanuele.M il Ottobre 12, 2017, 09:53:53 pm »
capisco.....bhe non ho mai fatto nessuna terapia con questo metodo quindi sarebbe da provare!
sicuramente oltre che incrementare l'attivita' fisica come da lei suggerito bisognerebbe anche capire la validita'dei terapisti che mi hanno seguito...se una cosa non e' fatta nel modo giusto in un caso difficile puo' rivelarsi poco utile.
La terro' informata ;)
86
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Ottobre 12, 2017, 02:00:47 pm »
Emanuele,
il metodo mckenzie è basato sui sintomi, se gli esercizi in estensione peggiorano i sintomi (dopo la fine dell'esercizio) allora non saranno consigliati dal fisioterapista.
Questa terapia mi ha dato tante soddisfazioni.
87
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da Emanuele.M il Ottobre 11, 2017, 07:21:23 pm »
....proseguiamo e vediamo alla lunga cosa salta fuori anche se sono al quanto demoralizzato!
parla di Mckenzie(dovrei provare,nei suoi video ho studiato un po la cosa) quindi ritiene che la protrusione tra l4-l5 puo'avere una fetta di colpa?avendo artrosi alle facce articolari non andiamo a sovracaricare assumendo alcune posizioni in estensione?
grazie e buon lavoro!
88
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Ottobre 11, 2017, 02:14:24 am »
Emanuele,
Capisco che dopo 30 minuti di camminata il dolore sia forte, quindi consiglio di dividerlo in due:
20 minuti al mattino,
20 minuti al pomeriggio/sera.

Dovresti fare anche gli esercizi di ginnastica per la schiena, va bene la back school (gli esercizi che non ti provocano dolore), meglio ancora il Mckenzie.
Da qui non si scappa!

L'alimentazione dev'essere naturale, mangia più frutta e verdura cruda che puoi.

Se hai provato tutte le terapie possibili e non sono state sufficienti, si vede che il problema è alla base.
La circolazione sanguigna porta il sangue ossigenato alle cellule e rimuove gli scarti.
Se questa non funziona bene, il corpo sarà sempre infiammato.
Per migliorare la circolazione sanguigna serve il movimento e una sana alimentazione.

Non ti avvilire se i risultati non arrivano dopo 2 giorni, serve un mese almeno per un problema di schiena cronica.
89
Fisioterapia Ortopedica / Re:Lombalgia "misteriosa"
« Ultimo post da Emanuele.M il Ottobre 10, 2017, 11:58:02 pm »
Salve dottor Defilippo e grazie per la risposta.... Sicuramente non aiuta molto la vita che conduco!
esercizi per la schiena, camminata o altre forme di esercizio leggero è stato inserito nel programma ma purtroppo hanno solo tolto 5 kg di peso ma per la schiena niente!
Anzi dopo mezz'ora di camminata devo fermarmi perché parte un chiodo a livello tra l5-s1.....lo stare in piedi fermo o camminando è terribile.
Ho notato che se cammino col tronco leggermente inclinato in avanti il dolore si irradia alla natica ed alla parte posteriore della coscia.... Un calvario....
90
Fisioterapia Ortopedica / Re:fitte inguini e dolori alle anche
« Ultimo post da dr. Massimo Defilippo il Ottobre 10, 2017, 04:23:46 pm »
L'herpes virus solo alle anche non l'ho mai visto, soprattutto bilaterale.

Purtroppo anch'io ho avuto pazienti a cui avevano proposto la protesi, ma poi ci siamo saltati fuori con trattamenti muscolari.
Purtroppo non è andata bene a tutti, ma di solito si.
Ho dei pazienti operati di conflitto femoro-acetabolare, ma non hanno fatto la protesi.
Purtroppo senza vederti non posso dire di più.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 [9] 10