Fisioterapia per tutti

Strappo al bicipite del braccio che non guarisce

Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« il: Novembre 26, 2009, 02:21:15 am »
Salve a tutti in anzi tutto grazie e complimenti per il sito e il forum veramente utile.
Volevo chiedere un consiglio dato che ho un problema al braccio destro che non riesco a risolvere.
A metà luglio di quest' anno allenandomi con i pesi ho subito un' infortunio al bicipite del braccio destro,
subito mi sono accorto di essermi fatto male e quindi quel giorno smisi di allenarmi, il dolore non era fortissimo tantè che non
pensavo ad una piccola lesione tutt' al più soltanto ad un piccolo stiramento e non mi venne ne subito ne nei giorni seguenti
nessun tipo di ematoma.. Dopo l' infortunio per una decina di giorni circa non allenai più i bicipiti, ma mi limitai ad allenare solo gli altri muscoli.. Passata questa decina di giorni provai ad allenare dopo un buon riscaldamento e con un peso per me molto leggero (5 kg circa) il bicipite e dopo poche ripetizioni mi torno subito questo piccolo dolore e quindi mi fermai e smisi nuovamente di allenarlo per un' altra quindicina di giorni. Passati quest' altra quindicina di giorni riprovai ad allenarmi ed ancora dopo poche ripetizioni mi tornò fuori il dolore e smisi di allenarlo per quel giorno.. Da quel giorno in poi per circa altre 3 settimane feci una sciocchezza, ovvero nonostante quel dolorino continuai ad allenare il bicipite con pesi leggeri perchè speravo che con un peso leggero potessi ugualmente guarire anche se lentamente, senza dover però perdere della massa muscolare del bicite (ovviamente adesso che mi sono un pò documentato so che ho fatto una gran stupidata) anche se devo dire che il dolore non è mai aumentato d' intensità. Passate queste 2 settimane di allenamento nonostante l' infortunio decisi una volta per tutte di fermarmi per più di un mese in modo da guarire una volta per tutte. Passato il mese provai con delicatezza e dopo un piccolo riscaldamento senza pesi a fare qualche piccola ripetizione con un peso molto leggero e subito non avvertii nessun tipo di fastidio ma alla fine della terza serie cominciai a sentire una puntina del solito dolore. A quel punto il morale era a terra  :'(  e decisi quindi di mettermi il cuore in pace e di fermarmi per un tempo maggiore.. Feci passare all' incirca 45 - 50 giorni e non sentendo più nessun tipo di fastidio nemmeno nel' utilizzare il braccio nelle cose di tutti i giorni e incoraggiato dal fatto che erano passati quasi 2 mesi decisi sempre dopo riscaldamento e con un peso leggero di allenarlo. In questo caso riuscii ad arrivare alla fine delle serie dell' allenamento sempre con peso leggero senza sentir alcun dolore, a quel punto ero felice perchè speravo di essere guarito. In realtà il giorno dopo comincio a saltarmi fuori il solito dolorino e a quel punto andai dal medico (cosa che dovevo fare da subito) che mi fece fare una ecografia, e nel referto il dottore scrisse "nessun tipo di lesione al tendine" e "nessun tipo di lesione al muscolo", anche se tornando dal medico di famigli mi disse che dalle foto dell ecografia si nota una piccola cicatrizzazione e che dato che quando faccio un movimento brusco o on un pò di forza mi fà ancora male potrebbe esere che non si sia saldata ancora del tutto.. Ora io mi chiedo dato che l' ultima volta ho aspettato quasi 2 mesi e non ero ancora guarito sono forse a rischio di cronicità??? E poi c' è forse una qualche terapia (avevo pensato alla tecarterapia) che potrei fare per aiutare definitivamente a cicatrizzare del tutto e guarire finalmente da questo piccolo ma micidiale strappo??? Posto l' ecografia (mi anno fatto sia il destro che sinistro non so perchè) con l' eventuale cicatrice cerchiata che il mio medico di famiglia mi ha segnalato, anche se il dottore che mi ha fatto l eco non me l ha detto.. Grazie mille in anticipo

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #1 il: Novembre 26, 2009, 08:42:52 am »
Matteo,
Grazie per i complimenti!

Tra i miei pazienti che vanno in palestra gli infortuni più comuni sono il mal di schiena e gli strappi del bicipite brachiale, che comunque non è irreversibile.

Quando a metà luglio hai avuto quella presunta lesione è possibile che tu non abbia notato l'ematoma dello strappo muscolare perchè a volte è situato in profondità e non si vede.
Questo non vuol dire che non ci sia, ma solo che è nascosto dai tessuti sovrastanti.

In caso di strappo bisogna evitare l'attività fisica sportiva per non compromettere le fibre muscolari restanti, anche se con cinque chili dubito che tu possa aver fatto grossi danni.

L'ecografia è uno degli esami strumentali più difficili, è sempre meglio farselo fare da un ottimo ecografista che sappia dove cercare il danno, ai miei pazienti consiglio sempre i migliori.
Se ti è rimasto il tessuto cicatriziale credo che la terapia più adatta sia un ultrasuono a massaggio, però dev'essere fatto a massaggio, premendo molto in senso trasversale alla cicatrice, cioè al muscolo.
La Tecar Terapia®  la consiglierei nella prima fase dopo la lesione, quando ormai si è formata la cicatrice devi cercare di disgregare le aderenze e il macchinario più adatto è l'ultrasuono.

Se non fai nessuna cura fisioterapica, la guarigione dagli strappi muscolari avviene con la formazione di tessuto cicatriziale che può dare dolore in futuro, mentre con le opportune terapie si formerà un esito fibroso cicatriziale che non è elastico come il muscolo, ma raramente lascia conseguenze a lungo termine.

Ovviamente è necessario che tu ti faccia visitare dal medico per le possibili controindicazioni della terapia.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

« Ultima modifica: Settembre 03, 2011, 02:11:29 pm da dr. Massimo Defilippo »

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #2 il: Novembre 26, 2009, 01:31:53 pm »
Innanzi tutto dottore la ringrazio per l' attenzione e per la risposta che mi ha delucidato sulla situazione.
Al momento sono passati circa 3 settimane dall' ultima ricaduta, l' ecografia che le ho allegato è stata fatta una settimana fà quindi circa dopo 15 giorni dalla ricaduta, secondo lei si vede (come mi ha detto il medico di famiglia) una cicatrice?
Al momento sento ancora un fastidio anche se live nel fare i piccoli gesti quotidiani in cui c' è da contrarre il bicipite. Date le tempistiche (3 settimane dall' ultimo re-infortunio) mi consiglia di iniziare subito con gli ultrasuoni o di aspettare una qualche settimana in modo che mi passi il dolore e da esser sicuro che si sia saldata la cicatrice? 
E nel frattempo mi consiglia di utilizzare una qualche crema magari antiaggregante per disgregare come a detto lei oppure con eparina per fare assorbire un' eventuale ematoma oppure semplicemente antinfiammatoria (lasonil o voltaren) e se si anche massaggiando delicatamente?
Grazie Infinite!  :)

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #3 il: Novembre 26, 2009, 11:43:06 pm »
Matteo,
ho chiesto una consulenza al mio ecografista e riguardando le immagini che mi hai mandato, non vedo cicatrici.
Prendi il mio parere come un opinione, se vuoi puoi chiedere a un bravo ecografista una sua consulenza.
Ora, potresti fare una risonanza per vedere meglio cosa c'è, considera che spesso c'è un dolore riferito che può venire dal ginocchio o dall'anca.
Ora senza vederti non riesco ad aiutarti di più.

Spero di esserti stato utile.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista.

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #4 il: Novembre 27, 2009, 12:13:57 am »
Grazie mille Dottore.. In effetti il dottore che mi fece l' ecografia mi disse che lui non vedeva niente (quindi nemmeno una cicatrice) e che se nei vari infortuni mi fossi provocato ogni volta la riapertura della piccola lacerazione essa nel giro di una settimana circa sarebbe potuta guarire (o per lo meno non essere più visibile all ecografia) anche se chiaramente il nuovo tessuto non sarebbe stato da subito resistente come prima ma ci sarebbe voluto più tempo, e mi disse anche che se in futuro, una volta aspettato almeno un mesetto, mi fosse ricapitato di rifare l' ecografia ma nel giro di pochissimi giorni in modo da riuscire ad la lesione. Fù il mio medico di famiglia a dirmi che secondo lui quella probabilmente era una cicatrice. Quello che mi sempra difficile è che questo dolore possa trattarsi di un dolore riferito che possa venire dall' anca e dal ginocchio essendo il bicipite brachiale e non femorale. A questo punto però stò pensando di fare una visita specialistica e dato che il suo studio è a rubiera se non sbaglio ed io sono di parma se fosse possibile la farei volentieri da lei. Le chiedo se devo fare una risonanza magnetica da portare come ulteriore referto.
Grazie infinite

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #5 il: Novembre 27, 2009, 07:39:41 pm »
Dottore volevo chiederle per fare l' esame di risonanza devo fare domanda tramite medico di famiglia o posso andare da anche da privato? Grazie

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #6 il: Novembre 27, 2009, 09:43:18 pm »
Matteo,
Innanzitutto scusami per la svista, si il bicipite brachiale  può avere dolore riferito dalla spalla (spesso) o dal gomito (raro).
Eh, vedo troppi calciatori e ho pensato subito al bicipite femorale.

Ad ogni modo se vuoi passare in ambulatorio ti vediamo volentieri.

Per quanto riguarda la risonanza, puoi andare anche da privato, ma devi pagare, il prezzo si aggira sui 250 - 300 Euro.
Ti conviene farti fare l'impegnativa dal tuo medico di base, poi, se hai fretta, a Monselice (PD) te la fanno nei 2 giorni successivi, di solito.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista.

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #7 il: Gennaio 25, 2010, 10:29:07 am »
Salve dottore, a distanza di tempo le riscrivo dopo aver effettuato una decine di giorni fà la risonanza magnetica al bicipite del braccio e spalla, la quale ha escluso (o per lo meno anche con questo esame non risulta) la formazione di cicatrici nel muscolo bicipite brachiale, ed ha escluso in' oltre anche problemi alla spalla e ai tendini, che comunque mi erano già stati visionati (sia bicipite che tendini) anche con l' ecografia che avevo fatto tempo fa e che anch' essa non aveva riscontrato nessuna lesione visibile.. ora a distanza di piu di un' altro mese il problema non mi è ancora passato, o meglio del tutto passato nel senso che sento ancora il solito fastidio (non proprio dolore) le poche volte che mi capita magari anche involontariamente nei gesti quotidiani di dover fare dei movimenti veloci (contrazzione rapida anche senza metterci forza), oppure a fare certi movimenti come ad esempio mi è capitato una decina di giorni fa giocando a freccette (elongazione rapida?). Devo però dire che 2 giorni fà ho provato a fare in casa lentamente e con un peso per me leggero (5 kg) un po di manubri facendo per ben 3 volte 20 ripetizioni, e devo dire che con stupore e un pizzico di felicità non ho sentito ne dolori ne fastidi (quindi forse un piccolo passo avanti è stato fatto), chiaramente non so se avessi utilizzato un 10 o 12 kg se sarebbe stata la stessa cosa, anche perchè inconsciamente il fastitio che sento nel fare come le ho spiegato prima i gesti rapidi resta per me un campanello d' allarme.. in definitiva la sensazione che ho è che questa piccola lesione o stiramento che mi porto a dietro ormai da fine luglio non ne voglia sapere di guarire del tutto, o che per lo meno che ci metta molto più del tempo che solitamente ci vuole per questo tipo di piccole lesioni.. lei cosa mi consiglia di fare dottore? esiste una qualche terapia che possa aiutarmi a guarire del tutto o per lo meno ad accellerare la guarigione? Resto in attesa di una sua risposta e la ringrazio nuovamente per la sua attenzione :)

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #8 il: Gennaio 26, 2010, 11:33:30 pm »
Matteo,
come sospettavamo non c'è nessuna lesione anatomica.
Come a volta succede, però, soggetti all'apparenza sani lamentano dolore.
Se il tuo dolore originasse dai nervi dovresti sentire fastidio anche da fermo, mentre dalla tua descrizione non è così.

Il fatto è che se tu avessi una contrattura, l'ecografia o la risonanza l'avrebbero notato, quindi probabilmente non c'è stiramento nè contrattura.

Secondo le teorie miofasciali, ci sarebbe un imbrigliamento o strozzamento di una terminazione nervosa in una zona del braccio/spalla che rende doloroso il movimento.
Qualunque movimento non è compiuto solo da un muscolo, ma almeno da due.
Può capitare che si formino dei ponti di collagene tra questi, e quindi una rugosità che un accorto terapista riesce a sentire palpatorialmente.
Per spiegartelo in maniera "terra terra" è come un accavallamento di muscoli.

Generalmente sulla spalla e sul braccio si riesce bene a "scioglerle" restituendo il movimento indolore.

In alternativa puoi provare anche qualche seduta di TECAR che potrebbe eliminare i sintomi.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #9 il: Gennaio 27, 2010, 01:52:23 pm »
Grazie mille dottore..  :)

le vorrei chiedere un' ultima cosa.. dal momento che gli esami hanno escluso lesioni posso ricominciare a fare un qualche allenamento coi pesi magari molto leggero e vedere pian piano come va? e poi volevo chiederle se magari mi puo far bene farmi dei massaggi leggeri con del voltaren emugel per sciogliere quel accavallamento di cui mi ha parlato? grazie ancora

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #10 il: Gennaio 28, 2010, 04:14:17 pm »
Grazie mille dottore..  :)

le vorrei chiedere un' ultima cosa.. dal momento che gli esami hanno escluso lesioni posso ricominciare a fare un qualche allenamento coi pesi magari molto leggero e vedere pian piano come va? e poi volevo chiederle se magari mi puo far bene farmi dei massaggi leggeri con del voltaren emugel per sciogliere quel accavallamento di cui mi ha parlato? grazie ancora

Matteo,
Sicuramente dovrai stare attento durante gli allenamenti per non incorrere nuovamente in quel problema.
Cerca per un po' di utilizzare pesi leggeri facendo molte ripetizioni.
Se dagli esami non risulta niente, puoi tranquillamente allenarti, l'unico rischio è la recidiva.

Il massaggio con il voltaren non ti serve per l'accavallamento che dicevo perchè ci sono dei punti particolari in cui si formano queste rugosità, corrispondono al livello in cui si trova la risultante di tutti i muscoli che eseguono un determinato movimento.

Buon lavoro

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista





Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #11 il: Gennaio 29, 2010, 03:34:54 pm »
La tecar terapia dottore potrebbe giovarmi ma non farmi guarire giusto? E quale potrebbe essere la terapia per curare e (speriamo) guarire da questo accavallamento? 

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #12 il: Gennaio 30, 2010, 11:38:38 pm »
Matteo,
Ho provato a lavorare con la tecar terapia sui punti di miofasciale che ti dicevo, ma con scarsi risultati.

la Tecar è un ottimo macchinario, lo uso molto, ma si fa quando c'è qualcosa da curare, nel tuo caso non ci sono infiammazioni, tendiniti, borsiti o altro, quindi non saprei cosa può fare.

Ad ogni modo, se la fai e guarisci ti prego di dirmelo.

La manipolazione miofasciale è una terapia che eseguo io e che conosco bene, puoi trovare una valida soluzione al problema anche con altre terapie, ma se dovessi curarti io farei quella.

Spero di esserti stato utile

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #13 il: Dicembre 22, 2010, 01:07:50 pm »
Salve Dottore!

Dopo più di un anno torno a riscreverle, per chiederle gentilmente un suo parere..

Non so se si ricorda del mio caso, ma per semplificare e non farle rileggere tutto il topic le faccio un rapido riassunto.

Circa 17 mesi fà a luglio 2009, subii un piccolo infortunio in palestra, probabilmente causato dal sovrallenamento
e dai pesi eccessivi al bicipite brachiale del braccio destro mentre rilasciavo la staffa della macchina con i cavi che
serve per l' allenamento dei dorsali.
In pratica si trattò di un piccolo strappetto senza nessun edema visibile e con un dolore che si faceva
sentire ma cmq non insopportabile. La nota negativa fù che lo feci riposare solo una decina di giorni
e poi stupidamente anche se continuavo a sentire un pochino di dolore continuai ad allenarlo con pesi più
leggeri per una ventina-trentina di giorni, quindi circa altre 4 sedute di allenamento che sicuramente no hanno giovato.

Successivamente, smisi di allenarmi speranzoso che mi passasse da solo, ma cosi non fù perchè sentivo sempre quel dolorino
anche solo nei movimenti quotidiani sia quando elongavo totalmente il muscolo, sia quando lo estendevo rapidamente (es. gioco del tiro delle freccette)
e sia quando lo utilizzavo per spostare oggetti con un discreto peso. Questo circa fino a fine anno 2009 circa.

A quel punto andai dal medico che mi fece fare un' ecografia, dalla quale risulto tutto ok e non si evidenziarono nemmeno
cicatrizzali nel muscolo e tutto ok anche tendini, allora feci anche una risonanza la quale anch' essa trovo tutto ok tutto nella norma.

Tecnicamente quindi ero sano e guarito ma quel dolorino che nel tempo si era affievolito non voleva però sparire del tutto.

Poi questa primavera mentre feci un movimento un pò strano col braccio in automobile per spostare degli oggetti sui sedili posteriori
(feci tipo una torsione col braccio all indietro e l' avambraccio girato all' interno) sentii come se si fosse staccato qualcosa dentro il bicipite
e li per li un pò di dolore, tantè che mi arrabbiai pensando di essermi ulteriormente infortunato e peggiorato, ma stranamente subito nei pochi giorni
seguenti notai invece un miglioramento che per assurdo non avevo avuto nei mesi e mesi che erano già passati dal vero infortunio.

Ora dopo quasi un annetto e mezzo dall' infortunio in palestra il braccio è migliorato tantissimo, però il dolore a volte c' è ad esempio se provo
a contrarre (senza pesi, a vuoto) il muscolo andando in supinazione, sopratutto dopo che magari ho fatto un po di pesi (come stò provando
a fare con cautela nelle ultime settimane con pesi leggeri) ed un' altra cosa un pò strana è che dopo che ho finito di fare i pesi ho come la sensazione
che il muscolo sia più gonfio di sangue rispetto al sinistro, ovviamente non una sensazione visiva ma sensoriale.

Vorrei in' oltre però precisarle che da quando ho avuto l' infortunio a oggi, dolori a parte, non ho mai avuto in nessuna circostanza un calo della forza.

Quindi volevo chiederle dottore, alla luce della mia storia considerando anche l' episodio in macchina, potrebbe essere
che mi sia rimasto un ponte di collagene fra un muscolo e l' altro che non si è ancora staccato del tutto??

Oppure anche solo una fibrosi cicatrizzale talmente piccola che non rivelata con l' eco e Rm che mi procura dolore?

E secondo lei le onde d' urto potrebbero disgregare l' eventuale ponte di collagene o la piccola eventuale fibrosi cicatrizzale e farmi guarire del tutto?

Grazie davvero infinite!!!  
« Ultima modifica: Dicembre 22, 2010, 01:35:24 pm da matteo parma »

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #14 il: Dicembre 23, 2010, 04:02:55 pm »
Matteo,
grazie per il riassunto, così hai aggiunto qualche elemento che aiuta a capire meglio la situazione.

Innanzitutto il riposo non cura nulla, è un tipo di riabilitazione "anni 70", oggi ci sono tanti studi autorevoli che dimostrano il contrario.
Per quanto riguarda la sensazione dopo quel movimento in macchina, a volte creare un infiammazione acuta dove ce n'è una cronica può aiutare a calmare il dolore.

E' strano che un ecografia e soprattutto una risonanza non rilevino uno strappo muscolare o un esito fibroso cicatriziale, ma non lo possiamo escludere, purtroppo vedo spesso dei referti poco chiari e fatti in fretta.

Per il discorso delle onde d'urto non saprei, se non c'è nessuna cicatrice da rimodellare, nessuna tendinite o calcificazione non sono indicate.

Se il dolore è in un punto molto circoscritto, nel centro del muscolo, la terapia più efficace resta sempre la Tecar, se è diffuso ad altri tendini/muscoli o strutture circostanti forse bisogna valutarlo manualmente.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #15 il: Gennaio 12, 2011, 12:00:35 pm »
Salve dottore, inanzi tutto grazie mille della risposta e ne approfitto per farle gli auguri di buon anno
oltre che i complimenti per la sua disponibilità.

Poco dopo l' ultimo messaggio che le ho mandato sono stato in un conosciuto centro di fisioterapia a Parma
dove dopo essere stato visitato il dottore mi ha diagnosticato un eventuale piccola fibrosi, la quale a causa delle
sue piccolissime dimensioni od a causa del fatto che non tutti i radiologi hanno un' elevata esperienza su questo
tipo di patologie può non essere stata rivelata dagli esami che tempo addietro avevo eseguito, ovvero Eco e Risonanza

Detto questo mi ha spiegato che spesso e volentieri quando si forma una fibrosi, anche se piccola, essa può causare
dolori che spesso e volentieri non sono localizzati nella fibrosi stessa, ma bensì nella parte del tessuto muscolare
alla quale è attaccata la fibrosi, questo perchè la fibrosi e la zona circostante sono più rigidi e meno elastici.
e penso che anch' egli, come mi ha detto lei abbia preso in considerazione anche il fatto della possibilità di un eventuale
ponte di collagene fra due fasci di muscolari, anche perchè probabilmente non si è dilungato più di tanto a spiegarmi
tutta le eventuali cause e concause e nemmeno tutta l' eventuale anatomia del mio bicipite brachiale.

Alla fine mi ha prescritto 10 sedute da 30 minuti l' una di Ipertermia, che da quello che ho potuto leggere su internet
è sotto certi aspetti simile alla Tecar Terapia, dicendomi che con questa terapia si sarebbe eventualmente riusciti ad
ammorbidire oltre che a rigenerare tutta la zona interessata.

Adesso dottore a terapia terminata da alcuni giorni devo dirle che trovo il braccio migliorato, diciamo di un bel 40, se non
addirittura di un bel 50%, l' unica cosa mi resta è che arrivando verso la fine delle leggerissime sessioni coi pesi che faccio (con i 5 kg)
ho pur sempre una sensazione diversa rispetto all' altro braccio, una sensazione come di gonfiore interno maggiore rispetto all' altro,
anche se in parte è normale perchè giustamente i bicipiti si gonfiano di sangue come è normale che sia al termine delle sessioni coi pesi,
solo che il destro per l' appunto mi da la sensazione di essere più gonfio rispetto al sinistro, sensazione non visiva ma fisica ovviamente,
ed anche un maggior indolenzimento sempre rispetto al sinistro dato dall' acido lattico nei 2 giorni seguenti, ma per il resto il dolore vivo
che avevo mesi fà è attualmente scomparso, e cmq quasi scomparso ancora prima dell' ipertermia.

Dottore lei conosce la Ipertermia? Per il tipo di lesione che io ho, cosa differisce la terapia con Ipertermia rispetto a quella con TecarTerapia?

Ed in fine le chiedo adesso che sto molto meglio rispetto a tempo addietro ma che sento ancora quelle sensazioni che le ho descritto
prima è forse il caso di continuare con altre eventuali sedute di ipertermia?
« Ultima modifica: Gennaio 12, 2011, 12:09:30 pm da matteo parma »

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #16 il: Gennaio 12, 2011, 04:05:17 pm »
Matteo,
Innanzitutto grazie e tanti auguri di buon anno anche a te.

Conosco l'ipertermia, credo che sia solo un aggiornamento della Radar Terapia, forse più potente.
L'effetto ricercato è solo il calore, quindi è sicuramente meno utile di una Tecar Terapia®  che può anche scaldare, ma l'effetto principale è il ripristino del corretto equilibrio ionico (molecole cariche positivamento o negativamente) nelle cellule.

Io sono molto scettico riguardo a questa terapia, ritengo che ce ne siano di molto migliori, anche se sicuramente può aiutare a distendere i tessuti muscolari, quindi è possibile che abbia allentato parzialmente le aderenze muscolari.

Ora, al tuo posto proverei per un po' a lavorarci sopra, se in 2/3 settimane non guarisci, preferirei la Tecar®  all'Ipertermia.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
« Ultima modifica: Settembre 03, 2011, 02:12:00 pm da dr. Massimo Defilippo »

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #17 il: Gennaio 12, 2011, 06:37:27 pm »
Grazie dottore ancora una volta, quindi lei dice di continuare a fare le leggere sessioni coi pesi
in modo da vedere come risponde il bicipite nelle prossime settimane, ed in effetti è anche quello che mi
ha detto anche l' altro dottore e speriamo che pian piano abituandosi grazie anche all' allenamento
riesca finalmente a recuperare al 100%

Il dottore del centro fisioterapico mi anche detto che se nelle prossime settimane non dovessero esserci
miglioramenti sufficenti con la cura appena fatta e con l' ausilio dell' allenamento, probabilmente potrebbe essere
il caso di fare delle onde d' urto, in modo da disgregare.

Lei dice che posso provare?
In realtà ho avuto modo di leggere su vari forum di utenti che dopo aver avuto recidive da fibrosi
hanno fatto un terapia di onde d' urto e ne sono rimasti davvero contenti e hanno recuperato al 100% con sole 4 sedute, una
alla settimana, e al massimo altre 4 dopo un mese di stop.
Ma io dottore del resto le riporto solo quello che ho letto, lo specialista è lei, e per questo sarei felice di un suo parere.

grazie :)

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #18 il: Gennaio 13, 2011, 12:18:18 am »
Matteo,
si eventualmente anche le onde d'urto potrebbero risolvere il problema, dai tanti messaggi mi viene quasi un dubbio, non ti piace la Tecar Terapia?
Considera che l'onda d'urto crea un infiammazione terapeutica, in modo che le reazioni normali del corpo vadano a curare il disturbo.
Io non le ho mai fatte o viste in pazienti con strappi muscolari, ma come terapia mi piace, in futuro non escludo di acquistarla per il mio ambulatorio.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #19 il: Febbraio 16, 2011, 01:52:47 pm »
salve dottore, dopo un mese e mezzo dalle 10 sedute di ipertermia devo dire che il recupero
è buono, ormai dall' inizio dell' infortunio credo di esser passato da un 50 pre-ipertermia ad un buon 80%
e ciò che resta con l' allenamento coi pesi è semplicemente un piccolissimo fastidio..

a questo punto avrei deciso di fare un eventuale ultima terapia sperando
di eliminare o ridurre quasi a zero quest' ultimo fastidio, e mi piacerebbe come mi ha consigliato
di fare la tecar terapia..

credo quindi che andrò dal mio medico di famiglia a farmi prescrivere delle sedute di tecar,
volevo però chiederle in base al mio caso e a distanza di circa un mese e mezzo dalle 10 sedute di ipertermia
che ho fatto, posso fare la tecar? e quante sedute dovrei fare?

grazie in anticipo

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #20 il: Febbraio 17, 2011, 12:50:40 am »
Matteo,
non ci sono limiti di tempo per poter fare la Tecarterapia, anche se non aspetterei 10 anni perché a quel punto diventerebbe inutile o quasi.
Se ormai la cicatrice si è formata io non farei più di 5 sedute perché sono sufficienti.
La tecarterapia è molto rapida, la utilizzano spesso gli sportivi perché dà risultati in fretta.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re: Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #21 il: Febbraio 17, 2011, 03:19:50 pm »
grazie mille dottore, mi farò prescrivere e inizierò a breve a fare le sedute e le farò sapere!

grazie ancora!  :)

Re:Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #22 il: Agosto 20, 2016, 11:57:17 pm »
aiuto ho due bicipidi da cinque anni....mi hanno detto che tengo una lesione del terzo mediale del muscolo del bicipide brahciale .....non posso fare nulla cosi dicono ....mio Dio mi sento di avera un grande problema visto pure il dolore ogni tanto.

Re:Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #23 il: Agosto 21, 2016, 12:01:36 am »
vorrei essere più chiaro sul braccio sinistro il bicipide è deformato cerco aiuto .....qui a lecce mi hanno proposto i fattori di crescita ....dottore mi dia un consiglio .Io sono un pugile e tutto ciò mi ha rovinato la carriera

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:Strappo al bicipite del braccio che non guarisce
« Risposta #24 il: Novembre 10, 2016, 11:02:16 pm »
Roby, in fisioterapia ci sono tante possibili terapie, tra cui la Tecar terapia, perché non puoi fare niente?