Fisioterapia per tutti

strappo adduttore lungo che non rimargina

strappo adduttore lungo che non rimargina
« il: Marzo 14, 2017, 11:07:58 pm »
Salve ho 24 anni, seguo un regime alimentare vegetariano e pratico arrampicata sportiva ed alpinismo. I primi di dicembre tra boulder e montagna mi sono procurato uno strappo all'adduttore lungo( non ho avvertito alcun dolore durante le attività), che secondo la prima eco risultava essere di 10mmx5.5mm in corrispondenza della porzione inserzionale del muscolo. Inizio un ciclo di 8 tecar ed interrompo l'attività sportiva senza immobilizzarmi del tutto. Finisco le tecar e riprendo con qualche camminata ma avverto dolore e pizzicore. Faccio una nuova eco il 28 Gennaio e la lesione è ancora lì ( 9mmx3,5mm). Quindi mi fermo di nuovo e faccio altre 10 tecar + riequilibrio del bacino dal mio fisioterapista che è anche osteopata,ma prima di riprendere qualsiasi attività anche blanda vado a rifare l'ennesima eco. La lesione al 1 Marzo è ancora lì ma le dimensioni si sono ridotte (4mmx1mm). Il dolore è diminuito parecchio, ricomincio a camminare e faccio stretching senza alcun dolore. Torno in montagna e al ritorno dal trekking riprendo a zoppicare. Faccio prove di adduzione con elastico ma nessun dolore, tuttavia quando cammino in pianura avverto una fitta nella zona inguinale.  Continuo con lo stretching rispettando il dolore o devo fermarmi di nuovo?Grazie in anticipo

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1518
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:strappo adduttore lungo che non rimargina
« Risposta #1 il: Settembre 06, 2017, 03:47:34 am »
Luigi,
Scusa per il ritardo nella risposta.
Il muscolo adduttore non si utilizza durante il cammino in pianura, ma sicuramente durante l'arrampicata si.
Poi se non ti ricordi di avere avuto lo strappo, forse non l'hai avuto realmente e l'ecografia vede solo una macchia nera che corrisponde all'ematoma, ti invito a leggere questo link:
http://www.fisioterapiarubiera.com/dolori-muscolari/strappo-muscolare-o-lesione/

Quindi se continui ad avere dolore e lo strappo non si è rimarginato nonostante 20 tecar, molto più che sufficienti a mio parere, io amplierei le vedute.
Del resto, se il tuo fisioterapista è anche osteopata potete vedere insieme le cause di questa "pubalgia", anche qui ti invito a leggere questo articolo:
http://www.fisioterapiarubiera.com/dolore-anca/sintomi-della-pubalgia

Per adesso puoi andare a nuotare, fare tanti esercizi specifici di riabilitazione e stare attento alla dieta.
Io sono vegano e quasi crudista, spesso l'errore dei vegani/vegetariani è l'eccesso di cereali che possono fare più male della carne e del pesce, quindi ti consiglio di stare attento.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista