Ricerca


Facebook

Google+

Autore Topic: Protrusione discale e running  (Letto 7232 volte)

Offline Lupetto

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 4
Protrusione discale e running
« il: Aprile 15, 2011, 06:15:25 pm »
Salve ho 46 anni, sono un runner con all'attivo numerose gare (a livello amatoriale). Tempi: 4'17"/km alla maratona e 4'10"/km alla mezza. :D
Giorni fa ho iniziato ad avvertire dei forti dolori nella zona lombare. Un primo rx mi è stato diagnosticato un restringimento a livello della L5-S1.
La tac successiva ha dato questo referto:
"L'esame, acquisito con tecnica multi strato secondo piani di scansione assiali, in condizioni basali, e valutato anche con ricostruzioni sul piano sagittale, documenta regolare morfologia ed allineamento dei corpi vertebrali del tratto esaminato. A livello L4-L5 è presente una protrusione concentrica dell'anulus fibroso più estesa verso sinistra che comprime discretamente il sacco durale. A livello L5-S1 altra protrusione mediana dell'anulus fibroso che comprime discretamente la faccia ventrale del sacco durale. Ampiezza del canale vertebrale nei limiti in questo tratto." :'(
Dopo una cura cortisonica il dolore, attualmente, è quasi scomparso.
Cosa mi si consiglia di fare? Premetto che più ne sento e leggo più divento confuso e irritato in quanto non posso correre (chi pratica la corsa sa cosa comporta a livello prima mentale e poi fisico bloccarsi per un infortunio. :(
Chiaramente dovrò stare fermo per un pò. Ma mi chiedo: potrò correre nuovamente anche se non a livello agonistico?
Grazie.



Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1373
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #1 il: Aprile 16, 2011, 12:17:01 am »
Lupetto,
da sportivo capisco il tuo disagio.
Guarda, se pensi che dal referto della TAC possa capire il tuo disturbo e darti una soluzione sei fuori strada.
Dovresti dirmi quando hai dolore, com'è iniziato, dov'è esattamente il dolore, se ti fa male di notte, se hai altri sintomi, che farmaci prendi e se i movimenti sono limitati.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline Lupetto

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 4
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #2 il: Aprile 16, 2011, 11:28:06 am »
Dottor Defilippo La ringrazio.
Cercherò di essere più preciso:
ho partecipato alla mia ultima gara il giorno domenica 13 marzo 2011 (12 km con terreno misto e collinare). La settimana successiva ho effettuato qualche seduta di allenamento. Il 24 marzo inizio a sentire un leggero dolore alla parte bassa della schiena. Siccome dolorini vari sono normali per un runner, decido ugualmente di effettuare una seduta di 15 km a ritmo lento. Durante l'allenamento il dolore scompare. A fine allenamento doccia e niente più. Il giorno dopo dolore acuto nella zona appena sopra i glutei con difficoltà sia a sedermi che a rialzarmi (premetto che svolgo il mio lavoro in ufficio davanti ad un computer per svariate ore e, essendo pendolare, utlizzo sia la macchina che il treno). Il mio medico decide per una radiografia e antidolorifici per 5 giorni. Voltaren e Muscoril come fossero acqua fresca. Se stavo in piedi o camminavo il dolore quasi scompariva. Poi decide per una cura al cortisone: 3 iniezioni di Depo-Medrol a distanza di 4/5 giorni. Netto miglioramento.
Attualmente la mia situazione è la seguente: posso fare qualsiasi movimento; sento soltanto un leggero fastidio all'interno della parte alta dei glutei. Di notte nessun disturbo. Nessun farmaco attualmente.
La ringrazio nuovamente e La saluto.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1373
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #3 il: Aprile 17, 2011, 12:33:34 am »
Lupetto,
visto che corri e fai le gare bisogna che affronti il disturbo in modo da risolverlo completamente, se tu fossi un anziano che sta seduto 16 ore al giorno protresti anche non dargli peso.
Il tuo disturbo sembra di tipo fasciale e legamentoso, le protrusioni che hai non causano il tipo di dolore che descrivi.
Se il problema viene cambiando posizione e mantenendo delle posizioni fisse per lungo tempo, hai i legamenti retratti e delle aderenze nelle fasce connettivali, il fatto che muovendoti il dolore cali conferma la mia ipotesi.
In pratica i tuoi tessuti da elastici stanno diventando fibrosi e questo può dare forte dolore.
Il cortisone è una cura palliativa, quindi la causa del disturbo rimane.

Le cure ideali per interrompere questo processo di fibrotizzazione sono la terapia manuale (mckenzie, osteopatia, miofasciale, ecc) e la ginnastica posturale preventiva della lombalgia.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline Lupetto

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 4
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #4 il: Aprile 18, 2011, 12:15:03 am »
Dottor Defilippo, devo elogiare la sua velocità e la sua chiarezza.
Comunque volevo notiziarla anche del referto della rx fatta prima della tac:
"Riduzione della lordosi lombare. Restringimento dello spazio intersomatico L5-S1 per discopatia, con sclerosi delle limitanti somatiche contrapposte ed iniziale osteofitosi retrosomatica di L5".
Inoltre, dato che ultimamente mi sto appassionando al trail-running, sarei l'uomo più felice al mondo se potessi tornare a correre solo per il piacere di farlo, anche senza partecipare a gare, ma stare a contatto con la natura, senza guardare il cronometro (devo confessare che sono molto più patito per le lunghe distanze che per la velocità!!!).
La ringrazio nuovamente e la saluto.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1373
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #5 il: Aprile 18, 2011, 10:29:44 am »
Lupetto,
la tua radiografia non cambia la situazione, tante volte gli esami strumentali servono per escludere problemi più grandi o per confermare la diagnosi clinica.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline Lupetto

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 4
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #6 il: Aprile 18, 2011, 11:59:47 pm »
Dottor Defilippo la ringrazio tantissimo per la consulenza e farò tesoro dei suoi consigli.
A presto.

Offline andre

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 6
Re: Protrusione discale e running
« Risposta #7 il: Febbraio 19, 2012, 03:26:34 pm »
Lupetto,
visto che corri e fai le gare bisogna che affronti il disturbo in modo da risolverlo completamente, se tu fossi un anziano che sta seduto 16 ore al giorno protresti anche non dargli peso.
Il tuo disturbo sembra di tipo fasciale e legamentoso, le protrusioni che hai non causano il tipo di dolore che descrivi.
Se il problema viene cambiando posizione e mantenendo delle posizioni fisse per lungo tempo, hai i legamenti retratti e delle aderenze nelle fasce connettivali, il fatto che muovendoti il dolore cali conferma la mia ipotesi.
In pratica i tuoi tessuti da elastici stanno diventando fibrosi e questo può dare forte dolore.
Il cortisone è una cura palliativa, quindi la causa del disturbo rimane.

Le cure ideali per interrompere questo processo di fibrotizzazione sono la terapia manuale (mckenzie, osteopatia, miofasciale, ecc) e la ginnastica posturale preventiva della lombalgia.


Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

salve tutti, mi presento sono Andrea da Palermo e da tempo seguo questo forum...
mi scuso se sbaglio ad "intervenire" in questo trehad ma invece di aprirne uno nuovo, e magari fare confusione, ritrovandomi molto nell utente che ha descritto i suoi sintomi ho preferito rispondere a questo.
Come l 'utente Lupetto, anch'io ho 2 protrusioni sia l4 l5 sia l5 e s1 con compressioni "discreta" e " modesta". Ma a dire di tutti gli specialisti che mi hanno visitato il dolore che ho nella zona lombare non è imputabile a queste. Infatti non ho nessun interessamento a livello di gluteo, insomma non soffro di sciatalgia.
io ho 22 anni, gioco(più che altro giocavo :'( )  a pallone faccio (facevo) pesistica stando attento al mio problema, e da un pò di tempo ho iniziato il nuoto perchè mi da una certa elasticità.
Premetto che ho questo tipo di problema da quando circa avevo 15 16 anni, facendo una radiografia è stata riscontrata una certa cifosi, (spero di non sbagliare, il bacino in avanti e spalle chiuse in avanti  :-[) e una scoliosi, e riduzione spazio intervetebrale a livello lombare. Sono andato in un centro dove faceavno ginnastica posturale, perchè avevo la muscolatura ocmpletamente bloccata, non riuscivo a toccarmi i piedi con le punta delle dita e in un annetto di ginanstica sono tonrato quasi alla normalità.
Da un pò di tempo, inizio dell universita, ho cominciato a muovermi di meno ed a fare una vita più sedentaria, ed ho cominciato ad accusare di nuova una certa rigidità alla zona lombare con annessi problemi di pubalgia (ischio crurali corti e rigidi, oltre anche interessamento dei muscoli ileo psoas che dai tempi della ginnastica posturali risultavano poco elastici e rigidi) e dolori.
Questi come l utente lupetto vengono fuori soprattutto quando sto in piedi molto tempo, o seduto x diverso tempo, scompaiono quando faccio una corsa lunghe camminate. Insomma a caldo, muovendomi non sento niente o quasi. Anche la mattina soffro di una certa rigidità. A mio avviso, ignorante in materia, credo di avere uno dei due lombari, quello che mi fa male, che è più contratto dell'altro.
Inoltre sempre nell ultimi tempi il dolore sembra essersi un esteso verticalmente . Poi non so se c'entra neinte, essendo anche diventato un po ipondriaco visto tutte le cose che si snetono in giro, quindi magari mi concentro su cose che magari prima non notavo, noto che la schiena " mi scricchiola" facendo tipo delle circonduzioni del busto. Osteopata e posturologo che mi hanno seguito, 2 persone veramente eccezionali, che ho avuto la fortuna di trovare, mi hanno assicurato che sono "sanissimo" e il mio problema è posturale, di compensi muascolari per sopperire a una non buona struttura ossea.
Leggendo il commento del Dottor Defilippo,che seguo sempre con attenzione, avendo comunque io un problema molto diffuso,  ho trovato interessante questa suo sospetto riguardo al problema inerente ai legamenti.
Potrebbe essere anche nel mio caso?
rigranzio tutti, e mi scuso per la prolissità del mio intervento.
« Ultima modifica: Febbraio 19, 2012, 03:31:24 pm da andre »

Offline dr. Massimo Defilippo

  • Amministratore
  • utente leader
  • *****
  • Post: 1373
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:Protrusione discale e running
« Risposta #8 il: Marzo 10, 2012, 03:50:51 pm »
Andre,
a 22 anni un mal di schiena può essere causato dalla scoliosi o da disequilibri scheletrici (per esempio un cattivo appoggio del piede, una gamba corta, ecc.)

Se sei in cura da un osteopata e un posturologo sei capitato nel posto giusto, sempre escludendo tutte le altre possibili cause più gravi di mal di schiena che il tuo medico avrà sicuramente escluso con gli esami, l'anamnesi e i test.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Offline andre

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 6
Re:Protrusione discale e running
« Risposta #9 il: Aprile 14, 2012, 10:03:34 pm »
Andre,
a 22 anni un mal di schiena può essere causato dalla scoliosi o da disequilibri scheletrici (per esempio un cattivo appoggio del piede, una gamba corta, ecc.)

Se sei in cura da un osteopata e un posturologo sei capitato nel posto giusto, sempre escludendo tutte le altre possibili cause più gravi di mal di schiena che il tuo medico avrà sicuramente escluso con gli esami, l'anamnesi e i test.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

il mio dottore mi ha fatto fare tutti gli esami del sangue, che sn risultati tutti buoni, e poi avevo una radiografia di un bel pò di anni fa, circa 6, che evidenziava una scoliosi e cifosi abbastanza accentuata, dopodichè mi è stato detto ceh era inutile, fare altri raggi perché fanno male e sapeevamo gia la situaizone, e mi ha fatto fare una rmn lombosacrale....dove sn risultate 2 protrusioni.... oltre a svariate visite da fisiatri e ortopedici....
lei condivide questi esami che mi sn stati consigliati??
« Ultima modifica: Aprile 14, 2012, 10:07:09 pm da andre »

 

Chi c'è in linea

  • Dot Visitatori: 836
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 2
  • Dot Utenti Online:

Top Poster

dr. Massimo Defilippo
1373 Post
simone
125 Post
Neo
113 Post
Wala
63 Post
AV eventi e formazione AV eventi e formazione
37 Post

Recent Posts