Fisioterapia per tutti

mal di schiena dolore notturno

mal di schiena dolore notturno
« il: Gennaio 18, 2011, 10:30:05 am »
Buonasera Dott. Massimo,
ho 34 anno e le scrivo perche' e' dal giorno 24 di Dicembre 2010 che ininterrottamente di notte, dopo circa 5 ore di riposo, mi sveglio con un forte dolore alla schiena, zona dorsale sx.premetto che inizilalmente questo dolore, per circa 1 settimana, era nella zona lombare, ora e' nella zona dorsale sx. Questo dolore e' terribile, consideri che respirando solamente aumenta il dolore e l' alternativa e': se e' verso mattina.... mi alzo e vado al lavoro, se e' in piena notte, sono costretto a prendere antidolorifici.(dicloreum).
Durante il giorno, mentre lavoro, non sento assolutamente nulla, mi piego, mi muovo ma non sento nulla come se niente fosse,neanche comprimendo con le mani la zona che, durante la notte, mi provocava dolore.Il dolore, una volta alzato,dopo circa 20 minuti smarrisce nel nulla.Questo dolore compaie solo di notte, dopo 5 ore di sonno........il medico curante mi ha prescritto rmn colonna dorsale e raggi x rachide completa ( lombare-dorsale-cervicale).
Oggi pomeriggio ritiro gli esiti della rmn, ma il radiologo mi ha anticipato che non ha visto ernie al disco ne tanto meno lesioni. Domani ritirerò i raggi rx eseguiti venerdi.
Visto la sua esperienza e il suo sito molto interessante, cosa mi consiglia di fare?che esami fare, oltre a quelli sopra prescritti?Tac polmoni?ect....
In questi due gg ho tratto benefici, dormendo con due cuscini, alzando leggermente la schiena e con molta probabilità non comprimo la zona interessata dal dolore.

La ringrazio anticipatamente dott. Massimo per l' attenzione
Cordiali saluti

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #1 il: Gennaio 18, 2011, 11:40:55 pm »
Matteo,
il dolore dopo alcune ore di sonno a livello dorsale capita abbastanza frequentemente.
Tutti i miei pazienti mi riferiscono che alzandosi e muovendosi un po', dopo mezz'ora circa possono ritornare a letto senza dolore.
Se vai a letto più tardi avverti dolore alla stessa ora al mattino oppure il fastidio si presenta più tardi?
Se il dolore è dorsale, cambiando posizione dovrebbe migliorare, anche se non si attenua del tutto.
Di giorno, il movimento che potrebbe causarti i sintomi è la rotazione del tronco e delle spalle con le mani incrociate dietro la testa, quadra con la tua situazione?
In alcuni casi può fare male la flessione o l'estensione del tronco (spostare le spalle e la testa indietro o viceversa).
Il dolore durante il respiro è un classico dei disturbi dorsali e intercostali perché estende la colonna vertebrale nel tratto toracico.
Con la Radiografia e la risonanza in mano si possono escludere le patologie più gravi, ma già il fatto che durante il giorno non avverti dolore e che cambiando posizione i dolori si attenuano è un buon segno.
Com'è iniziato il dolore?
La Tac ai polmoni la puoi fare, anche se possibilmente è meglio non prendere tante radiazioni ...
Il dolore è solo posteriore o si irradia lungo le costole fino allo sterno?
Hai altre patologie? prendi farmaci di qualunque tipo?
Hai mai subito traumi/incidenti o colpi di frusta?
Sei mai stato operato? (appendicite, tonsille, ecc)

Dott. Massimo Defilippo Fisioterapista






Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #2 il: Marzo 03, 2011, 10:07:29 pm »
Gentile dott. Defilippo,
sono una donna di 40 anni con lo stesso identico problema di Matteo alla schiena, ormai da molti mesi,
Anni fa il dolore era lombare e lo avvertivo da seduta (al pc o in auto), poi dopo alcuni anni si è attenuato fino a scomparire e ora è ricomparso al dorso.

I fans non mi fanno nulla e il mio medico esclude che si possa trattare di un'infiammazione, però il miorilassante benefici me ne dà.
Ho fatto i raggi che hanno evidenziato: ridotta la fisiologica lordosi cervicale, conservata la cifosi dorsale, un po' accentuata la lordosi lombare.
Devo fare secondo lei degli altri accertamenti, oppure a quale specialista mi consiglia di rivolgermi?
Grazie se potrà darmi indicazioni utili, marzia

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #3 il: Marzo 04, 2011, 12:10:21 am »
Marzia,
Il dolore notturno che impedisce di dormire va sempre indagato bene, anche se un paziente che avverte sintomi solo ad una certa ora e durante il giorno non ha mai fastidio mi fa pensare ad un disturbo muscolo scheletrico.
Accade che dopo tante ore che si sta sdraiati certe infiammazioni tendano a peggiorare, quindi il procedimento da seguire è fare tutte le analisi del caso, la radiografia è sicuramente il primo esame.
Gli esami del sangue li hai già fatti?
Hai avuto qualche problema di salute in passato?
Hai subito dei traumi a livello della schiena o del collo? (come cadute sul sacro o incidenti stradali con colpo di frusta)

Dr. Massimo Defilippo Fisitoerapista

Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #4 il: Marzo 04, 2011, 12:13:46 pm »
Gentile dottore, grazie per la cortese risposta.
Fortunatamente non ho mai avuto problemi di salute e neppure interventi, ricoveri, incidenti, cadute.
Esami del sangue ne ho fatti, non so a quale lei si riferisca in particolare, ma è emerso solo che ho la vitamina D3 insufficiente, per cui mi è stato prescritto DBASE.
L'unico mio problema è l'ovaio policistico.
Ho fatto tanti anni di Ginoden che ho sospeso ormai da molti mesi e ora prendo Aldactone 100 una al dì per il quale mi è stata prevista un terapia di 9 mesi.
Mi consiglia una visita da un osteopata?

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #5 il: Marzo 04, 2011, 11:25:51 pm »
Marzia,
le cisti ovariche non danno dolore irradiato all'altezza delle scapole.
Hai un osteoporosi grave?
Se la perdita di densità ossea è grave, meriterebbe di essere indagata, altrimenti io cercherei un fisioterapista manuale o un osteopata che possa eliminare gli squilibri che causano questo dolore.

Dr. Massimo Defilippo Fisitoerapista
« Ultima modifica: Settembre 14, 2013, 12:41:59 pm da dr. Massimo Defilippo »

Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #6 il: Marzo 06, 2011, 06:52:51 pm »
Dottore la ringrazio per le preziose indicazioni che il mio medico non ha saputo darmi.
Cordialmente, marzia

Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #7 il: Dicembre 20, 2011, 01:24:09 pm »
Buongiorno Dottore, tiro su questo post per illustrarle la mia situazione. Ho 28 anni e sono stato operato da 20 gg per una brutta peritonite. Dopo circa 3 gg di ricover ospedaliero, ho iniziato a sentire dolori alla schiena, zona dorsale dopo qualche ora di sonno. Pensavo che fosse dovuto all'impossibilità di muovermi durante la notte o al materasso dell'ospedale, ma il problema è ora peggiorato, seppur a casa e con libertà di movimento, impedendomi il riposo. L'unica soluzione che ho visto utile è quella di alzarmi per circa mezz'ora e poi tornare a letto. Come i casi sopra, durante il giorno il dolore scompare completamente.
La ringrazio per un eventuale risposta

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #8 il: Dicembre 26, 2011, 04:01:48 pm »
Luca,
il mal di schiena post-operatorio è molto frequente, appena ti sarai rimesso dovresti farti trattare le cicatrici e i muscoli "tagliati" per rompere le aderenze.
Di giorno senti meno dolore perché sei caldo e forse perché stai seduto.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #9 il: Novembre 12, 2013, 01:30:52 pm »
Salve dottore,
leggendo questo thread mi ritrovo nella casistita degli altri utenti, più o meno. E' da circa una settimana che mi sveglio durante la notte con dolore alla schiena nella parte centrale sx e diventa difficile riprendere sonno. Ho 29 anni, e sono stato in cura fino a 18 anni per una scoliosi, che purtroppo non siamo riusciti a curarla al 100%, e ciò mi fa pensare che possa essere una causa del mio problema. In particolare da circa 2 mesi faccio nuoto per tre volte a settimana, (premetto che cerco di fare sport continuo da 3 anni) ed i dolori sono cominciati dopo una sessione un pò più spinta, e la domenica mattina se il meteo lo permette faccio un pò di footing.  Durante il giorno mi sento la schiena un pò indolenzita, ma dopo la sessione di nuoto sembra tutto ok, anche se alcuni movimenti di torsione innescano un leggero dolore.
Mi conviene sospendere l'attività sportiva finchè non noto dei miglioramenti? Cosa posso fare?

La ringrazio in anticipo e complimenti per il suo forum.

Saluti,
VM

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #10 il: Dicembre 14, 2013, 04:27:43 pm »
Oltre alle cose già scritte, si potrebbe ipotizzare anche il reflusso gastroesofageo che può dare dolore dorsale che passa dopo che il paziente si alza per mezz'ora.
Prima bisognerebbe parlare con il medico di eventuali altri sintomi, poi si può fare anche un ecografia addominale.
L'idea che il dolore notturno possa originare dalla scoliosi non è verosimile.


Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #11 il: Luglio 17, 2014, 10:45:33 am »
Buongiorno,
ho trovato questo thread cercando su google mal schiena notte e volevo confermare che ho gli stessi sintomi degli altri 2 utenti. Anche nel mio caso il dolore compare dopo 4/5 ore di sonno il che mi costringe a spezzare il sonno in due tempi.
Anche nel mio caso il dolore per un periodo e' stato nella zona lombare mentre ora e' nella parte alta toracica.
Dopo 10/15 minuti dal risveglio il dolore scompare e può rimanere solo un po' di torcicollo.
I sintomi si verificano da circa un anno e ora appunto stavo pensando di andare a farmi vedere, fino ad ora infatti sono andato avanti cosi pensando fosse colpa del computer.
Anche io come marzia ho fatto analisi del sangue (non per il dolore) e ho mancanza di vitamina d, preso dbase, ma i problemi non sembrano correlati.
Parlando di reflusso gastroesofageo un giorno mi e' preso un mal di gola fortissimo sono andato dal dottore e mi ha detto che era reflusso gastroesofageo. Non ho mai sofferto di mal di gola in tutta la mia vita e nemmeno di reflusso.
In questo anno ho attribuito il dolore alla sedia, al materasso, ecc. ma cambiandoli non ha migliorato la situazione.
A questo punto posso solamente ricollegare tali sintomi ad una cosa: sigaretta elettronica ovvero nicotina assunta in quel modo. Non ho fatto nessun altro cambiamento nella mia vita. Oggi stesso smetto e vedo cosa succede.


Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #12 il: Febbraio 24, 2015, 12:31:28 pm »
Cambiando il materasso ho risolto il problema ::) (avevo cambiato solo la sedia).
Infatti era stato sostituito il materasso al mio letto. La cosa assurda è che per quasi un anno ci ho dormito senza problemi. Scusate l'errore banale, era la cosa piu' scontata  ???
Nel frattempo ho scoperto di avere l'ernia iatale e ogni tanto ho un pò di acidità. Ho sollevato la testa del letto. Sempre nel frattempo hanno messo le tasse sulla sigaretta elettronica  :D
« Ultima modifica: Febbraio 24, 2015, 12:34:21 pm da albert80 »

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #13 il: Marzo 26, 2015, 05:01:53 pm »
Alberto80,
Si puó capitare ke il materasso provoca mal di schiena. Mi fa apiacere che hai risolto.

Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #14 il: Maggio 13, 2015, 12:41:41 pm »
Buongiorno, ho 40 anni e il dolore notturno alla schiena è comparso intorno ai 26 anni. Compare dopo qualche ora di sonno. Più il sonno è profondo e prolungato, più il dolore è intenso al risveglio, quasi da non poter respirare. Passa col movimento o massaggiando i muscoli lungo la colonna. Durante il giorno nessun dolore. Sono stata bene durante le mie 3 gravidanze e dopo che, cadendo dalle scale, mi sono fratturata una costa ( ho dormito per 2 settimane semi seduta e ogni dolore è scomparso).  Mi hanno prescritto dei miorilassanti ed in effetti sono stata meglio. Ma ci può essere un'alternativa ai farmaci? Il dolore sembra causato da una contrazione/irrigidimento dei muscoli. Ha qualche consiglio?

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #15 il: Luglio 04, 2015, 07:17:04 pm »
Silvia,
visto l'orario di comparsa del dolore e la zona, penso che il problema sia a livello dei legamenti e delle articolazioni tra la gabbia toracica e il polmone.
Immagino che hai fatto altri esami dato che il dolore  comparso 14 anni fa, inoltre non credo sia un problema grave dato che sono passati 14 anni.
Io andrei da un osteopata per sbloccare le zone rigide e ridurre il dolore.

Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista

Mal di schiena dolore notturno/mattutino
« Risposta #16 il: Agosto 01, 2015, 02:18:51 pm »
Buongiorno Dott. Massimo,
ho 33 anni ed anche io soffro di dolore nella zona dorsale al mattino all'altezza delle scapole più o meno nella zona fra T2 e T6. il dolore è così intenso al mattino che verso le 4,30 / 5.30 del mattino spesso mi sveglio per il dolore. Ormai non riesco più a riposare bene in quanto dormo circa 4 / 5 ore a notte. Nell'ultimo mese ho iniziato ad avere un lieve dolore sullo sterno, sentito solo facendo una lieve pressione anche allo sterno ma percepibile durante l'intera giornata, esattamente sotto il perignolo mapillario. Non ricordo di aver avuto traumi gravi nell'infanzia a livello di schiena a parta magari qualche caduta nello sci, ma come si dice, i bambini sono di gomma. Soffro anche di lieve bruciore di stomaco se, appena alzato dal letto mi piego flettendomi o "mi agito". Insomma il mio risveglio deve essere sempre cauto e lento nonostante magari non sia riuscito neanche a riposarmi durante la notte. Ho sofferto in passato, in modo anche frequente ed acuto al punto di dover usare le stampelle, ed ora ne soffro quasi di rado, di sciatalgia con irraggiamento del dolore nella gamba sinistra. Ho anche sofferto di lombalgia ma ad oggi quasi del tutto passata. Dalle analisi fatte fino ad oggi non è mai emerso niente di particolare, 2 lievi protusioni che non devono destare nessun sospetto, una schiena "dritta" con una curva leggermente poco accentuata soprattutto nella zona cervicale e dorsale. Ho provato di tutto, iniezioni di ozono nella colonna vertebrale, osteopati, fisioterapia. Le iniezioni mi hanno dato qualche beneficio ma niente di che e finito il ciclo mi è tornato tutto come prima. Gli Osteopati, con tutto il rispetto per la loro professione, ma non mi sono fidato, non credevo nella medicina da loro applicata (vorrei precisare che non li ritengo nè ciarlatani né santoni e godono di tutto il mio rispetto, semplicemente sono io ad avere una visione ristretta di certe discipline a causa della mia ignoranza in materia, stessa cosa era per gli agopuntori i quali, dopo un ciclo di agopuntura fatto durante la prima adolescenza per frequenti torcicolli che mi bloccavano nella classica posizione della testa girata da un lato, sono stati ampiamente rivalutati perchè ho testato i benefici che derivavano dalla loro disciplina e che a me hanno fatto effetto). Infine la fisioterapia, il mio fisioterapista è stato di aiuto ma non è mai riuscito a risolvere il mio problema del risveglio mattutino anche se è invece riuscito a limitare e a far quasi sparire completamente gli episodi di sciatalgia che hanno portato la loro frequenza da mensile / bi settimanale a semestrale e solo a seguito di cambio stagione da caldo a freddo o vicversa o a sforzi fatti senza attenzione quindi spostamento di mobili particolarmente pesanti ecc... Insomma diciamo che dopo 4 anni di sofferenze e prove e sedute fisioterapiche, esami e quant'altro ormai mi sono abbandonato a sopportare la cosa, ma penso che ora che ho 33 anni posso sopportare mentre più avanti andrò meno riuscirò a sopportare la faccenda anche in virtù del fatto che a causa di questi dolori mattutini interrompo il normale progresso della mia fase ipnica. Per cortesia mi mia un consiglio e non esiti a chiedermi delucidazioni  o precisazioni. Questo è un problema che vorrei riuscire a risolvere o perlomeno ad indentificare con cura.

Re: mal di schiena dolore notturno
« Risposta #17 il: Ottobre 12, 2015, 11:49:33 am »
Matteo,
il dolore dopo alcune ore di sonno a livello dorsale capita abbastanza frequentemente.
Tutti i miei pazienti mi riferiscono che alzandosi e muovendosi un po', dopo mezz'ora circa possono ritornare a letto senza dolore.
Se vai a letto più tardi avverti dolore alla stessa ora al mattino oppure il fastidio si presenta più tardi?
Se il dolore è dorsale, cambiando posizione dovrebbe migliorare, anche se non si attenua del tutto.
Di giorno, il movimento che potrebbe causarti i sintomi è la rotazione del tronco e delle spalle con le mani incrociate dietro la testa, quadra con la tua situazione?
In alcuni casi può fare male la flessione o l'estensione del tronco (spostare le spalle e la testa indietro o viceversa).
Il dolore durante il respiro è un classico dei disturbi dorsali e intercostali perché estende la colonna vertebrale nel tratto toracico.
Con la Radiografia e la risonanza in mano si possono escludere le patologie più gravi, ma già il fatto che durante il giorno non avverti dolore e che cambiando posizione i dolori si attenuano è un buon segno.
Com'è iniziato il dolore?
La Tac ai polmoni la puoi fare, anche se possibilmente è meglio non prendere tante radiazioni ...
Il dolore è solo posteriore o si irradia lungo le costole fino allo sterno?
Hai altre patologie? prendi farmaci di qualunque tipo?
Hai mai subito traumi/incidenti o colpi di frusta?
Sei mai stato operato? (appendicite, tonsille, ecc)

Dott. Massimo Defilippo Fisioterapista

Salve  dott. Defilippo,

riconosco la sintomatologia presentata del dolore notturno che mi porta al risveglio e che passa o con l'assunzione di antidolorifici nel giro di 10 minuti (Aspirina, Cibalgina, Tachipirina) o con il movimento fisico. In oltre, riconosco il dettaglio del dolore diurno solo in seguito a rotazione del tronco.

Ho gia eseguito radiografica e risonanza magnetica che non hanno evidenziato nessuna evidente anomali e soffro di reflusso gastro-esofageo, vorrei chiederle se ci sono delle buone pratiche da seguire o quale è la patologia sospeta così da poterne parlare con il mio medico.

Grazie infinite, buona giornata.

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:Mal di schiena dolore notturno/mattutino
« Risposta #18 il: Gennaio 09, 2016, 01:06:56 pm »
Buongiorno Dott. Massimo,
ho 33 anni ed anche io soffro di dolore nella zona dorsale al mattino all'altezza delle scapole più o meno nella zona fra T2 e T6. il dolore è così intenso al mattino che verso le 4,30 / 5.30 del mattino spesso mi sveglio per il dolore. Ormai non riesco più a riposare bene in quanto dormo circa 4 / 5 ore a notte. Nell'ultimo mese ho iniziato ad avere un lieve dolore sullo sterno, sentito solo facendo una lieve pressione anche allo sterno ma percepibile durante l'intera giornata, esattamente sotto il perignolo mapillario. Non ricordo di aver avuto traumi gravi nell'infanzia a livello di schiena a parta magari qualche caduta nello sci, ma come si dice, i bambini sono di gomma. Soffro anche di lieve bruciore di stomaco se, appena alzato dal letto mi piego flettendomi o "mi agito". Insomma il mio risveglio deve essere sempre cauto e lento nonostante magari non sia riuscito neanche a riposarmi durante la notte. Ho sofferto in passato, in modo anche frequente ed acuto al punto di dover usare le stampelle, ed ora ne soffro quasi di rado, di sciatalgia con irraggiamento del dolore nella gamba sinistra. Ho anche sofferto di lombalgia ma ad oggi quasi del tutto passata. Dalle analisi fatte fino ad oggi non è mai emerso niente di particolare, 2 lievi protusioni che non devono destare nessun sospetto, una schiena "dritta" con una curva leggermente poco accentuata soprattutto nella zona cervicale e dorsale. Ho provato di tutto, iniezioni di ozono nella colonna vertebrale, osteopati, fisioterapia. Le iniezioni mi hanno dato qualche beneficio ma niente di che e finito il ciclo mi è tornato tutto come prima. Gli Osteopati, con tutto il rispetto per la loro professione, ma non mi sono fidato, non credevo nella medicina da loro applicata (vorrei precisare che non li ritengo nè ciarlatani né santoni e godono di tutto il mio rispetto, semplicemente sono io ad avere una visione ristretta di certe discipline a causa della mia ignoranza in materia, stessa cosa era per gli agopuntori i quali, dopo un ciclo di agopuntura fatto durante la prima adolescenza per frequenti torcicolli che mi bloccavano nella classica posizione della testa girata da un lato, sono stati ampiamente rivalutati perchè ho testato i benefici che derivavano dalla loro disciplina e che a me hanno fatto effetto). Infine la fisioterapia, il mio fisioterapista è stato di aiuto ma non è mai riuscito a risolvere il mio problema del risveglio mattutino anche se è invece riuscito a limitare e a far quasi sparire completamente gli episodi di sciatalgia che hanno portato la loro frequenza da mensile / bi settimanale a semestrale e solo a seguito di cambio stagione da caldo a freddo o vicversa o a sforzi fatti senza attenzione quindi spostamento di mobili particolarmente pesanti ecc... Insomma diciamo che dopo 4 anni di sofferenze e prove e sedute fisioterapiche, esami e quant'altro ormai mi sono abbandonato a sopportare la cosa, ma penso che ora che ho 33 anni posso sopportare mentre più avanti andrò meno riuscirò a sopportare la faccenda anche in virtù del fatto che a causa di questi dolori mattutini interrompo il normale progresso della mia fase ipnica. Per cortesia mi mia un consiglio e non esiti a chiedermi delucidazioni  o precisazioni. Questo è un problema che vorrei riuscire a risolvere o perlomeno ad indentificare con cura.

Aranken
Il reflusso gastroesofageo può causare dolore notturno verso quell'ora e nella zona che descrivi.
Senza vederti non ho la certezza, ma se dici che hai anche bruciore di stomaco è l'ipotesi più accreditata.
La prima cosa che farei è cambiare la dieta, mangiare più leggero di sera, non mangiare prima di andare a letto, al massimo alle 19 (se vai a letto alle 23).
Ci sono due strade per curarsi:
1) il medico prescrive farmaci per il reflusso.
2) L'osteopata può togliere delle tensioni a livello del diaframma e dello stomaco e può lavorare sulle vertebre posteriori per favorire il corretto funzionamento dello stomaco.
Non voglio convincerti che l'osteopatia è una terapia provata (infatti all'estero l'osteopatia è riconosciuta dal sistema sanitario nazionale), ma ti voglio solo spiegare cosa fa un osteopata.
Con le manipolazioni vertebrali si agisce indirettamente sui nervi, per il resto sblocca delle articolazioni e rimuove delle contratture, allunga delle fasce ristrette, compie delle manovre per favorire il funzionamento degli organi lavorando a livello muscolare e fasciale.
Considera che gli organi hanno dei muscoli perché ogni organo si deve muovere (durante la respirazione o la digestione per esempio).
Ora sta a te decidere.
Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista-osteopata







Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #19 il: Gennaio 09, 2016, 01:07:51 pm »
drypatrick,
soffri di tosse? Se la risposta è si, quando ti viene?

Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #20 il: Giugno 29, 2016, 12:47:48 am »
drypatrick,
soffri di tosse? Se la risposta è si, quando ti viene?

No, non ne ho mai sofferto.

Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #21 il: Luglio 04, 2016, 08:21:11 pm »
Salve Dottore,
ho 32 anni e come altri su questo topic è circa 1 anno che mi sveglio la mattina con un forte dolore dorsale proprio all'altezza delle scapole. Inizialmente pensavo fosse un problema dovuto al materasso o al cuscino, ho comprato un nuovo materasso ma non è cambiato niente, mi è capitato di andare all'estero per lavoro ed in ferie ed in entrambi casi non ho avuto nessun giovamento dal cambio del letto.
Sono stato da un'osteopata che mi ha detto di essere molto contratto, ma nonostante dopo la seconda seduta le contratture fossero tutte risolte, il dolore alla schiena mi è rimasto (nota positiva ha riscontrato comunque un'ottima flessibilità), lui ipotizza di risolvere il problema con un bite ma sinceramente non ho mai digrignato i denti ed il dentista non ha riscontrato niente di strano.
Sono andato dal medico generico ma mi ha liquidato bonariamente....
Fatto sta che tutte le notti, indipendentemente dalla posizione che assumo dopo circa 5 ore mi sveglio con un forte dolore come se avessi un livido grosso come un pugno e qualcuno che ci premesse sopra, ed anche cambiando posizione il sollievo è solo momentaneo. Quando mi alzo sono molto rigido, anche perché qualsiasi movimento mi provoca dolore (soprattutto la torsione del busto), ma dopo massimo 30 minuti tutto passa e nell'arco della giornata non sento più niente, posso inarcare in avanti ed indietro, sinistra destra la schiena e torcere il busto ma non percepisco dolore. L'esame di spirometria effettuato col medico del lavoro non mostra anomalie ed io non sento dolore ad inspirare.
Vivo in provincia di Firenze e volevo cercare uno specialista che mi possa seguire perché dormire male 5 ore a notte ormai da 1 anno con un lavoro stressante che mi aspetta ogni mattina è veramente logorante.
Ha qualcuno da consigliarmi?
Grazie per il suo aiuto

Online dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1552
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:mal di schiena dolore notturno
« Risposta #22 il: Dicembre 23, 2016, 05:15:45 am »
Buongiorno,
purtroppo non ho conoscenze a Firenze, ma sono sicuro che troverai tanti bravi osteopati.
Il problema non è muscolare nè di nervi, se lo senti solo di notte o al mattino, io cercherei intanto di cambiare alimentazione, può dipendere da stomaco o pancreas che danno dolore irradiato tra le scapole.
Puoi anche provare a saltare una cena per vedere come va.
Un osteopata può ridurre le tensioni a livello addominale e può aiutarti nel caso il cambio alimentare non fosse sufficiente.

Dr. Massimo Defilippo