Fisioterapia per tutti

edema intraspongioso polso

edema intraspongioso polso
« il: Maggio 23, 2016, 04:48:36 pm »
Buongiorno, ringrazio di cuore in anticipo chi sarà così gentile da darmi un aiuto. Spiego subito il mio problema:
8 settimane fa giocando a calcio sono caduto riportando una botta a gomito e alla mano sx. In seguito ad esame radiografico veniva rilevata una infrazione del capitello radiale, mentre non si ravvisava nessun evento lesivo alla mano. A distanza di 20 giorni, visto che il dolore alla mano non cessava, ho effettuato una risonanza magnetica di polso e mano, che ha portato a questo risultato: "si osserva diffuso edema della spongiosa ossea in corrispondenza dell'uncinato di natura post traumatica. minimo edema si osserva anche in sede subcondrale in corrispondenza del piramidale e dell'estremo distale dello scafoide. minima falda di versamento articolare che si raccoglie prevalentemente tra la prima e la seconda filiera carpale. minima imbibizione edematosa del tessuto adiposo limitrofo."
Per quanto riguarda il capitello radiale, dopo aver portato per due settimane un tutore, ho effettuato 10 sedute di kinesiterapia e 4 sedute di tecar terapia, e ad oggi sono perfettamente guarito, a parte qualche piccolo dolore nel forzare molto l'articolazione.
Tuttavia per quanto riguarda il polso, nonostante già da diverse settimane sono tornato in grado di effettuare la maggior parte delle operazioni della vita quotidiana, ancora provo forti dolori nell'esercitare pressioni o spinte con la mano (per esempio, ruotare la mano per aprire una porta, alzarmi da una sedia facendo pressione sulla mano, spingere verso il basso un oggetto contro un piano solido, etc), in particolare sull'estremità sinistra della mano e sotto il dito anulare e mignolo e all'altezza del polso, che mi impediscono di guidare con disinvoltura e di riprendere a fare attività con i pesi in palestra.
Ho terminato un ciclo di 10 sedute di tecar terapia e sto incominciando un ciclo di un mese di magneto terapia a domicilio da fare nelle ore notturne.
Da qui, le domande:
Fra tre mesi dovrei partire da solo all'estero per un anno, per cui il mio desiderio sarebbe di guarire entro tre mesi, che sarebbero in totale 5 mesi dalla caduta. E' possibile?
Indicativamente (mese in più, mese in meno) quanto ci vorrà per un recupero completo, che mi consenta di riprendere l'attività in palestra?
Quali consigli potete darmi (farmaci, fisioterapia, antinfiammatori orali o locali, consigli di qualsiasi altra natura) per accellerare i tempi di guarigione?
Grazie veramente di cuore per la risposta. Cordiali saluti.

Offline dr. Massimo Defilippo

  • *****
  • 1518
  • Dr. Massimo Defilippo Fisioterapista
    • Fisioterapia Rubiera
Re:edema intraspongioso polso
« Risposta #1 il: Dicembre 23, 2016, 05:09:21 am »
Claudio,
la frattura del capitello radiale guarisce in un tempo abbastanza rapido, anche perché è un infrazione.
Con le terapie che hai fatto alla mano, anche l'edema osseo dovrebbe scomparire in un mese, consiglio di fare anche degli esercizi.

Dr. Massimo Defilippo